diredonna network
logo
Stai leggendo: 18enne scomparsa, il mistero si infittisce: biglietto in codice lasciato sull’auto dei genitori

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

18enne scomparsa, il mistero si infittisce: biglietto in codice lasciato sull'auto dei genitori

Un mistero davvero intenso quello che riguarda la scomparsa della giovane Marianna Cendron.Qualcuno ha lasciato un biglietto in codice sull'auto dei genitori.
marianna-cedron

Il mistero intorno alla 18enne Marianna Cendron, scomparsa da Paese, si infittisce per colpa di un biglietto in codice. 

La ragazzina sembra essersi volatilizzata nel nulla, quando dopo il lavoro a Salvarosa non aveva più fatto ritorno a casa. Scomparsa anche la sua bicicletta bianca, inseparabile, mai ritrovata. Per cercare quella bici, i genitori si erano recati ad Este, dove una donna affermava di aver intravisto una bicicletta nel canale.

Quella ricerca ha portato a nuovi indizi. Ritornati all’auto i coniugi Cendron hanno trovato sul parabrezza un foglio piegato in due con scritto: 27885 PD. Inizialmente Pierfrancesco ed Emilia pensano al messaggio lasciato da qualcuno che avesse urtato la loro auto, ma così non era.

Potrebbe essere la numerazione del servizio pubblico urbano di Padova. Oppure una data di nascita con le iniziali di qualcuno che potrebbe risolvere il caso. Nessuno però sembra aver visto Marianna dopo quel tragico giorno di febbraio. Ma soprattutto chi ha lasciato quel biglietto? Come poteva sapere che i coniugi si trovavano ad Este e quella era la loro macchina?

Aiuto o depistaggio?