diredonna network
logo
Stai leggendo: 18enne scomparsa, il mistero si infittisce: biglietto in codice lasciato sull’auto dei genitori

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

18enne scomparsa, il mistero si infittisce: biglietto in codice lasciato sull'auto dei genitori

Un mistero davvero intenso quello che riguarda la scomparsa della giovane Marianna Cendron.Qualcuno ha lasciato un biglietto in codice sull'auto dei genitori.
marianna-cedron

Il mistero intorno alla 18enne Marianna Cendron, scomparsa da Paese, si infittisce per colpa di un biglietto in codice. 

La ragazzina sembra essersi volatilizzata nel nulla, quando dopo il lavoro a Salvarosa non aveva più fatto ritorno a casa. Scomparsa anche la sua bicicletta bianca, inseparabile, mai ritrovata. Per cercare quella bici, i genitori si erano recati ad Este, dove una donna affermava di aver intravisto una bicicletta nel canale.

Quella ricerca ha portato a nuovi indizi. Ritornati all’auto i coniugi Cendron hanno trovato sul parabrezza un foglio piegato in due con scritto: 27885 PD. Inizialmente Pierfrancesco ed Emilia pensano al messaggio lasciato da qualcuno che avesse urtato la loro auto, ma così non era.

Potrebbe essere la numerazione del servizio pubblico urbano di Padova. Oppure una data di nascita con le iniziali di qualcuno che potrebbe risolvere il caso. Nessuno però sembra aver visto Marianna dopo quel tragico giorno di febbraio. Ma soprattutto chi ha lasciato quel biglietto? Come poteva sapere che i coniugi si trovavano ad Este e quella era la loro macchina?

Aiuto o depistaggio?