diredonna network
logo
Stai leggendo: Non riceve l’sms della fidanzata: era morta in un incidente

La lezione di Peter, amputato fa acroyoga con la protesi

Il cantante ferma il concerto per difendere una ragazza dalle molestie: "È disgustoso"

"Tu rimani un povero handicappato e ne sono contento": il cartello shock

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

Non riceve l'sms della fidanzata: era morta in un incidente

Il fidanzato non riceve il classico messaggio della buonanotte e preoccupato esce a cercare la sua compagna.Un'angosciante scoperta che distrugge l'uomo e un'intera famiglia.
maria-gaetani

Maria Gaetani era solita inviare un messaggio al fidanzato quando rientrava a casa ma questa volta il messaggio non è arrivato e lui va a cercarla, trovandola priva di vita in un terribile incidente stradale. Maria avrebbe compiuto 29 anni giovedì e lo schianto mortale è avvenuto a pochi chilometri da casa.

Un botto che alle 2,30 del mattino non ha lasciato scampo alla giovane. Della sua Fiat Punto non è rimasto altro che un groviglio di lamiere.

Sulla strada provinciale 62 (Strada Nuova)che da La Salute di Livenza porta a Caorle, Maria ha perso il controllo dell’auto, schiantandosi sul muretto di un ponticello, finendo nel canale che costeggiata la strada.

Preoccupato per quell’sms che non arrivava, il fidanzato ha provato più volte a telefonarle, senza avere risposte. Quel terribile presagio che alla ragazza potesse essere successo qualcosa lo ha convinto a salire in auto e a percorrere la stessa strada che Maria faceva per rincasare. Alle 5 del mattino circa ha notato l’auto della fidanzata.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem, partiti dal punto di primo intervento di Caorle, con i vigili del fuoco e i carabinieri della Radiomobile. La giovane era incastrata in ciò che rimaneva dell’abitacolo, con l’auto praticamente sommersa dall’acqua. I soccorritori sono riusciti a liberarla e a portarla a riva. Ma tentare di salvarla è stato inutile. La giovane era morta sul colpo. 

Ad attendere Maria a casa c’erano i genitori, Egidio e Fiorella Catto, con i fratelli della vittima, Marta, Elisa, Pietro e Paola.