diredonna network
logo
Stai leggendo: Rina Zanibellato: una Donna con la D maiuscola

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Rina Zanibellato: una Donna con la D maiuscola

Questi sono gli eroi italiani... Uomini e Donne con la lettera maiuscola che dovrebbero capeggiare le prime pagine dei giornali, essere in televisione e soprattutto essere ricordati.
Rina rinuncia al trapianto di reni

Lei è Rina Zanibellato, 79enne di Paderno in provincia di Treviso che da sedici anni era obbligata a sottoporsi a dialisi tre volte a settimana. Oggi Rina ha lasciato il nostro mondo perché ha rinunciato al trapianto di reni in favore di un ragazzo conosciuto in ospedale. Alla proposta di sottoporsi al tanto atteso trapianto, Rina ha risposto con la generosità e la semplicità che conosceva: “No, datelo a chi è più giovane di me, io la mia vita l’ho fatta”.

La sua vita è quindi continuata con la dialisi, senza rimpianti e sofferenze. Tutto questo fino a ieri quando si è spenta a Ca’ Foncello nel reparto di Nefrologia, lo stesso ospedale nel quale aveva conosciuto tanti giovani e tante persone che come lei lottavano ogni giorno per una vita normale.

Rina è una DONNA e soprattutto una persona speciale, non dimentichiamola, diffondiamo questa notizia.