diredonna network
logo
Stai leggendo: Rina Zanibellato: una Donna con la D maiuscola

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Oroscopo dal 13 al 19 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

Omicidio di identità: "Sfregiare con l'acido è uccidere"

Come Mowgli: la vera storia della bimba allevata dalle scimmie nella foresta

Rina Zanibellato: una Donna con la D maiuscola

Questi sono gli eroi italiani... Uomini e Donne con la lettera maiuscola che dovrebbero capeggiare le prime pagine dei giornali, essere in televisione e soprattutto essere ricordati.
Rina rinuncia al trapianto di reni

Lei è Rina Zanibellato, 79enne di Paderno in provincia di Treviso che da sedici anni era obbligata a sottoporsi a dialisi tre volte a settimana. Oggi Rina ha lasciato il nostro mondo perché ha rinunciato al trapianto di reni in favore di un ragazzo conosciuto in ospedale. Alla proposta di sottoporsi al tanto atteso trapianto, Rina ha risposto con la generosità e la semplicità che conosceva: “No, datelo a chi è più giovane di me, io la mia vita l’ho fatta”.

La sua vita è quindi continuata con la dialisi, senza rimpianti e sofferenze. Tutto questo fino a ieri quando si è spenta a Ca’ Foncello nel reparto di Nefrologia, lo stesso ospedale nel quale aveva conosciuto tanti giovani e tante persone che come lei lottavano ogni giorno per una vita normale.

Rina è una DONNA e soprattutto una persona speciale, non dimentichiamola, diffondiamo questa notizia.