diredonna network
logo
Stai leggendo: Reggio Emilia shock: crocifissa una bambola gonfiabile nel santuario

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Reggio Emilia shock: crocifissa una bambola gonfiabile nel santuario

Shock a Reggio Emilia: il santuario di Scandiano è stato profanato con la crocifissione di una bambola gonfiabile. Si cerca il responsabile. Paese in rivolta.
bambola-crocifissa-santuario

In provincia di Reggio Emilia, precisamente a Scandiano, qualcuno si è divertito a profanare il santuario del Monte Evangelo. Al posto del Cristo sulla croce, è stata messa una bambola gonfiabile con la bocca tappata da del nastro adesivo.

Daniele Margini, ex calciatore dilettantistico, ha scoperto il tutto e ha immediatamente scattato una fotografia, postandola sul suo profilo facebook. “Ho deciso di fare un giro in bici e quando sono arrivato in cima stavo per voltare la bicicletta e tornare giù, ma ho notato qualcosa di strano su una croce  mi sono fermato, e ho visto una bambola gonfiabile con un nastro adesivo intorno alla bocca. Devo ammettere che mi sono fatto una bella risata perché ho pensato che fosse uno scherzo di qualcuno. Ho fatto un paio di foto e poi me ne sono andato.” ha raccontato l’uomo.

santuario-crocifissione