diredonna network
logo
Stai leggendo: Reggio Emilia shock: crocifissa una bambola gonfiabile nel santuario

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Reggio Emilia shock: crocifissa una bambola gonfiabile nel santuario

Shock a Reggio Emilia: il santuario di Scandiano è stato profanato con la crocifissione di una bambola gonfiabile. Si cerca il responsabile. Paese in rivolta.
bambola-crocifissa-santuario

In provincia di Reggio Emilia, precisamente a Scandiano, qualcuno si è divertito a profanare il santuario del Monte Evangelo. Al posto del Cristo sulla croce, è stata messa una bambola gonfiabile con la bocca tappata da del nastro adesivo.

Daniele Margini, ex calciatore dilettantistico, ha scoperto il tutto e ha immediatamente scattato una fotografia, postandola sul suo profilo facebook. “Ho deciso di fare un giro in bici e quando sono arrivato in cima stavo per voltare la bicicletta e tornare giù, ma ho notato qualcosa di strano su una croce  mi sono fermato, e ho visto una bambola gonfiabile con un nastro adesivo intorno alla bocca. Devo ammettere che mi sono fatto una bella risata perché ho pensato che fosse uno scherzo di qualcuno. Ho fatto un paio di foto e poi me ne sono andato.” ha raccontato l’uomo.

santuario-crocifissione