diredonna network
logo
Stai leggendo: 18enne stuprata dal padre: lei si fa giustizia da sola e lo decapita.

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

18enne stuprata dal padre: lei si fa giustizia da sola e lo decapita.

Una notizia shock che si aggiunge ad altri casi di vittime che si fanno giustizia da sole. Una 18enne, dopo essere stata violentata ripetutamente dal padre, ha deciso di vendicarsi decapitandolo.
violenza

Una ragazza di 18 anni originaria della Nuova Guinea, dopo essere stata violentata ripetutamente dal padre, ha deciso di vendicarsi, decapitandolo.

La notizia shock è stata riportata da un quotidiano locale che ha precisato che i capi del villaggio si sono rifiutati di consegnare l’assassina alla Polizia poichè la vittima si è meritata la sua punizione. Secondo il Post-Courier infatti la settimana scorsa la giovane ragazza era stata violentata più e più volte dal padre quarantenne che approfittava spesso dell’assenza della madre e dei fratelli. 

“La ragazza ha fatto ciò che ha fatto a causa delle cattive azioni del padre, che l’ha traumatizzata. È per questo che abbiamo deciso che resterà nel villaggio” ha deciso il pastore Lucas Kumi.

L’ennesimo caso di una giustizia fai da te.