diredonna network
logo
Stai leggendo: 18enne stuprata dal padre: lei si fa giustizia da sola e lo decapita.

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

18enne stuprata dal padre: lei si fa giustizia da sola e lo decapita.

Una notizia shock che si aggiunge ad altri casi di vittime che si fanno giustizia da sole. Una 18enne, dopo essere stata violentata ripetutamente dal padre, ha deciso di vendicarsi decapitandolo.
violenza

Una ragazza di 18 anni originaria della Nuova Guinea, dopo essere stata violentata ripetutamente dal padre, ha deciso di vendicarsi, decapitandolo.

La notizia shock è stata riportata da un quotidiano locale che ha precisato che i capi del villaggio si sono rifiutati di consegnare l’assassina alla Polizia poichè la vittima si è meritata la sua punizione. Secondo il Post-Courier infatti la settimana scorsa la giovane ragazza era stata violentata più e più volte dal padre quarantenne che approfittava spesso dell’assenza della madre e dei fratelli. 

“La ragazza ha fatto ciò che ha fatto a causa delle cattive azioni del padre, che l’ha traumatizzata. È per questo che abbiamo deciso che resterà nel villaggio” ha deciso il pastore Lucas Kumi.

L’ennesimo caso di una giustizia fai da te.