diredonna network
logo
Stai leggendo: “Le donne godono ad essere stuprate” polemica per le parole del giudice

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

"Papà ha ucciso la mamma": il femminicidio visto dai bambini e dai figli

"Il mio ex mi ha ridotta così, vuole uccidermi e ora uscirà dal carcere"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Oroscopo dal 13 al 19 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

"Le donne godono ad essere stuprate" polemica per le parole del giudice

Pesanti dichiarazioni quelle di un giudice durante una sentenza per stupro ai danni di una ragazzina di soli 13 anni.Immediatamente sono state chieste le dimissioni.
stupro-petizione-online
Dichiarazioni che hanno scatenato l’ira del popolo quelle di un giudice della corte distrettuale di Tel Aviv che ha dunque consegnato le dimissioni. Le parole che hanno scatenato la polemica sono state: “Alcune donne durante lo stupro godono”. Nissim Yeshaya, questo il nome del giudice, presiedeva l’udienza relativa ad un caso di stupro di gruppo a danni di una ragazzina israeliana di 13 anni, quando ha pronunciato quelle infelici parole.
Si è poi scusato e ha detto che la frase è stata estrapolata fuori dal contesto.
 

Il primo ministro di Tel Aviv però, Benjamin Netanyahu, ha criticato molto aspramente il giudice ritirando il suo sostegno per la nomina del giudice a capo della corte interna del suo partito Likud. Diversi i deputati che hanno chiesto il licenziamento immediato del giudice.

In un annuncio congiunto avvenuto mercoledì scorso, il ministro della giustizia israeliano e il presidente della Corte Suprema hanno ascoltato Yeshaya nel corso di un’audizione, dove quest’ultimo ha espresso il suo desiderio di lasciare il suo posto.