diredonna network
logo
Stai leggendo: Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l’università, è nei guai

Oroscopo dal 2 all'8 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l'università, è nei guai

Professore di un prestigioso Ateneo Universitario si innamora della sua studentessa e le fa recapitare una lettera in cui dice che deve vederla da sola. Lei si ribella.
professore

Il professore si è innamorato ed è scandalo nell’ateneo di Urbino.

Il docente, sulla sessantina, avrebbe scritto un biglietto d’amore per una sua giovane studentessa, che l’ha fotocopiato e distribuito in tutta l’università, mensa compresa, come ammonimento sulla dubbia moralità degli insegnanti. 

La frase che avrebbe scatenato la polemica sarebbe: “Ti amo e devo vederti da sola!” Non solo la ragazza è rimasta indignata, ma anche la sua famiglia, il suo fidanzato e tutti gli altri studenti. La vicenda è stata denunciata dal Resto del Carlino di Pesaro, e il Senato accademico dell’Università Carlo Bò si è mobilitato per risolvere l’indecente caso.

È stata istituita una commissione interna che ha ascoltato il docente. L’istruttoria dovrebbe concludersi a breve con almeno richiamo pubblico per il professore, un provvedimento previsto dal Codice etico dell’ateneo. Il docente però nel frattempo contrattacca, e minaccia querele per diffamazione.