diredonna network
logo
Stai leggendo: Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l’università, è nei guai

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l'università, è nei guai

Professore di un prestigioso Ateneo Universitario si innamora della sua studentessa e le fa recapitare una lettera in cui dice che deve vederla da sola. Lei si ribella.
professore

Il professore si è innamorato ed è scandalo nell’ateneo di Urbino.

Il docente, sulla sessantina, avrebbe scritto un biglietto d’amore per una sua giovane studentessa, che l’ha fotocopiato e distribuito in tutta l’università, mensa compresa, come ammonimento sulla dubbia moralità degli insegnanti. 

La frase che avrebbe scatenato la polemica sarebbe: “Ti amo e devo vederti da sola!” Non solo la ragazza è rimasta indignata, ma anche la sua famiglia, il suo fidanzato e tutti gli altri studenti. La vicenda è stata denunciata dal Resto del Carlino di Pesaro, e il Senato accademico dell’Università Carlo Bò si è mobilitato per risolvere l’indecente caso.

È stata istituita una commissione interna che ha ascoltato il docente. L’istruttoria dovrebbe concludersi a breve con almeno richiamo pubblico per il professore, un provvedimento previsto dal Codice etico dell’ateneo. Il docente però nel frattempo contrattacca, e minaccia querele per diffamazione.