diredonna network
logo
Stai leggendo: Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l’università, è nei guai

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Professore innamorato della sua studentessa, schernito da tutta l'università, è nei guai

Professore di un prestigioso Ateneo Universitario si innamora della sua studentessa e le fa recapitare una lettera in cui dice che deve vederla da sola. Lei si ribella.
professore

Il professore si è innamorato ed è scandalo nell’ateneo di Urbino.

Il docente, sulla sessantina, avrebbe scritto un biglietto d’amore per una sua giovane studentessa, che l’ha fotocopiato e distribuito in tutta l’università, mensa compresa, come ammonimento sulla dubbia moralità degli insegnanti. 

La frase che avrebbe scatenato la polemica sarebbe: “Ti amo e devo vederti da sola!” Non solo la ragazza è rimasta indignata, ma anche la sua famiglia, il suo fidanzato e tutti gli altri studenti. La vicenda è stata denunciata dal Resto del Carlino di Pesaro, e il Senato accademico dell’Università Carlo Bò si è mobilitato per risolvere l’indecente caso.

È stata istituita una commissione interna che ha ascoltato il docente. L’istruttoria dovrebbe concludersi a breve con almeno richiamo pubblico per il professore, un provvedimento previsto dal Codice etico dell’ateneo. Il docente però nel frattempo contrattacca, e minaccia querele per diffamazione.