diredonna network
logo
Stai leggendo: Gli sgocciola il naso: è liquido cerebrale

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Gli sgocciola il naso: è liquido cerebrale

Un naso che cola non è sempre sinonimo di allergia ... spesso nasconde un problema ben più grave, che parte dal cervello.
cervello-homer

È scioccante sapere che quando un naso cola continuamente fluido, particolarmente liquido, ciò potrebbe essere il sintomo di un piccolo foro nella membrana che separa il cervello dal setto nasale. Proprio così, un servizio della Fox ha evidenziato questo problema  con il caso specifico del signor Nagy. L’uomo ha appurato che il farmaco contro le allergie non produceva nessun effetto sperato e ha quindi deciso di affidarsi ad un esperto.

 

Il neurochirurgo Peter Nakaji ha rivelato  “Questa è una delle cause più comuni quando si ha il gocciolamento del naso per lungo tempo… spesso è per questo che tante persone hanno il naso che cola”.

 

Il corpo umano infatti produce circa 340 grammi di liquido cerebrale, secreto per non lasciare il nostro cervello “al secco”. Un foro nella membrana cerebrale si può aprire per operazioni o piccoli traumi così come si può chiudere tranquillamente con una semplice operazione che non richiede incisioni, basta chiudere la falla con un materiale simile alla colla.   Nel caso sgoccioli il naso per lunghi periodi, lo specialista suggerisce una visita dall’allergologo, dal laringoiatra e, successivamente, da un neurologo.  È importante conoscere la consistenza del liquido secreto, generalmente particolarmente liquido.

Paranoia e ipocondria.