diredonna network
logo
Stai leggendo: Gli sgocciola il naso: è liquido cerebrale

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Itzel, la ragazza di 15 anni che ha ucciso il suo stupratore, è stata assolta

Gli sgocciola il naso: è liquido cerebrale

Un naso che cola non è sempre sinonimo di allergia ... spesso nasconde un problema ben più grave, che parte dal cervello.
cervello-homer

È scioccante sapere che quando un naso cola continuamente fluido, particolarmente liquido, ciò potrebbe essere il sintomo di un piccolo foro nella membrana che separa il cervello dal setto nasale. Proprio così, un servizio della Fox ha evidenziato questo problema  con il caso specifico del signor Nagy. L’uomo ha appurato che il farmaco contro le allergie non produceva nessun effetto sperato e ha quindi deciso di affidarsi ad un esperto.

 

Il neurochirurgo Peter Nakaji ha rivelato  “Questa è una delle cause più comuni quando si ha il gocciolamento del naso per lungo tempo… spesso è per questo che tante persone hanno il naso che cola”.

 

Il corpo umano infatti produce circa 340 grammi di liquido cerebrale, secreto per non lasciare il nostro cervello “al secco”. Un foro nella membrana cerebrale si può aprire per operazioni o piccoli traumi così come si può chiudere tranquillamente con una semplice operazione che non richiede incisioni, basta chiudere la falla con un materiale simile alla colla.   Nel caso sgoccioli il naso per lunghi periodi, lo specialista suggerisce una visita dall’allergologo, dal laringoiatra e, successivamente, da un neurologo.  È importante conoscere la consistenza del liquido secreto, generalmente particolarmente liquido.

Paranoia e ipocondria.