diredonna network
logo
Stai leggendo: La terra si sta avviando verso un’altra era glaciale

"Ho perso 83 chili, sono soddisfatta, ma ora ho un 'vestito' di pelle in eccesso"

"Le donne che si sposano rischiano di diventare povere"

Paola Turci: "Mai più con un uomo". Niente figli? "Oggi ringrazio il cielo"

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La terra si sta avviando verso un'altra era glaciale

Il freddo di questi mesi pare essere il preludio di una nuova era glaciale.
era-glaciale

L’inverno sarà sempre più pungente e il British Summer Time ha ufficializzato che gli inglesi dovranno sopportare un freddo pungente fino al prossimo mese di maggio, con temperature diurne che sfioreranno al massimo i 5°C.

Non a caso, i mesi invernali quest’anno sono stati i più freddi degli ultimi 200anni. 

Potrebbe esserci il preludio di una nuova nuova era glaciale che inizierà l’anno prossimo e durerà per i prossimi 200 anni.

Lo scienziato Habibullo Abdussamatov del Pulkovo Astronomical Observatory di San Pietroburgo ha dipinto uno scenario stile Giudizio Universale dicendo che il tempo degli ultimi mesi ci sta informando che ci stiamo dirigendo verso una nuova era glaciale che gelerà tutto il Pianeta. Il dottore crede che quello sulla Terra sia un  “inevitabile anticipo verso un calo profondo delle temperature”  L’ultimo grande congelamento, conosciuto come la Piccola Era Glaciale, è avvenuto tra il 1650 e il 1850.

L’ultima diminuzione globale della temperatura (la fase più fredda della Piccola Era Glaciale) è stata osservata in Europa, Nord America e  Groenlandia. Tutti i canali nei Paesi Bassi congelarono, i ghiacciai aumentarono in Groenlandia e le persone  furono costrette a lasciare i loro insediamenti, abitati per diversi secoli. Il fiume Tamigi a Londra e la Senna a Parigi rimasero ghiacciati per anni. L’umanità è sempre stata prospera durante i periodi caldi e sofferente durante i freddi. Il clima non è mai stato e non sarà mai stabile. 

 

Il brutto tempo degli ultimi mesi è attribuito a due episodi di alta pressione. E se l’Italia pare essere uscita dalla morsa del gelo, in Gran Bretagna non ci sarà tepore fino dopo maggio.