diredonna network
logo
Stai leggendo: Christian Frommert, l’uomo anoressico

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Itzel, la ragazza di 15 anni che ha ucciso il suo stupratore, è stata assolta

Christian Frommert, l'uomo anoressico

La Germania è sotto shock per il libro biografico di Christian Frommert, un uomo che combatte quotidianamente la sua personale battaglia contro l'anoressia.
anoressia-maschile

L’anoressia è generalmente associata al mondo femminile. Siamo abituati a leggere storie di giovani donne che cercano quotidianamente di combattere contro il mostro dell’ultimo secolo. 

Suscita quindi particolare attenzione il caso di Christian Frommert, ex manager Telekom, che ha scritto un libro sulla sua esperienza personale faccia a faccia con l’anoressia. Alto un metro e 84, nei suoi momenti peggiori, è arrivato a pesare 39 chili.

Nelle 317 pagine di Dann iss halt was! Christian racconta la sua battaglia contro l’anoressia, cercando di essere utile al prossimo  con la sua testimonianza. 

Da sempre molto dedito al suo lavoro, Frommert racconta di essersi sentito sconvolto quando Telekom ha chiuso la sponsorizzazione per il ciclismo dopo lo scandalo doping che ha visto coinvolto Jan Ulrich.  “Nella mia paura e nell’impotenza ero alla ricerca di qualcosa per dimostrare a me stesso che avevo ancora il controllo su me stesso e la risposta è stata il cibo”.

Christian, come tanti nella sua situazione, da piccolo era obeso.