diredonna network
logo
Stai leggendo: Christian Frommert, l’uomo anoressico

Dice basta a una dieta da 500 calorie, ma il web la insulta

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

Christian Frommert, l'uomo anoressico

La Germania è sotto shock per il libro biografico di Christian Frommert, un uomo che combatte quotidianamente la sua personale battaglia contro l'anoressia.
anoressia-maschile

L’anoressia è generalmente associata al mondo femminile. Siamo abituati a leggere storie di giovani donne che cercano quotidianamente di combattere contro il mostro dell’ultimo secolo. 

Suscita quindi particolare attenzione il caso di Christian Frommert, ex manager Telekom, che ha scritto un libro sulla sua esperienza personale faccia a faccia con l’anoressia. Alto un metro e 84, nei suoi momenti peggiori, è arrivato a pesare 39 chili.

Nelle 317 pagine di Dann iss halt was! Christian racconta la sua battaglia contro l’anoressia, cercando di essere utile al prossimo  con la sua testimonianza. 

Da sempre molto dedito al suo lavoro, Frommert racconta di essersi sentito sconvolto quando Telekom ha chiuso la sponsorizzazione per il ciclismo dopo lo scandalo doping che ha visto coinvolto Jan Ulrich.  “Nella mia paura e nell’impotenza ero alla ricerca di qualcosa per dimostrare a me stesso che avevo ancora il controllo su me stesso e la risposta è stata il cibo”.

Christian, come tanti nella sua situazione, da piccolo era obeso.