diredonna network
logo
Stai leggendo: Caso Garlasco: un capello biondo sul corpo di Chiara Poggi

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Gessica, sfigurata dall'acido: "La strada è lunga, ma tengo duro". Il video messaggio su Facebook

Figli che uccidono i genitori: 7 casi shock

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Perdonatemi, mamma e papà, se potete": la lettera di Michele, 30 anni, suicida per colpa del precariato

Caso Garlasco: un capello biondo sul corpo di Chiara Poggi

La Cassazione deciderà in via definitiva se Alberto Stasi è il colpevole dell'omicidio della sua ex fidanzata Chiara Poggi. Ma ancora molte sono le incertezze intorno a questo caso.
chiara-poggi

 

Non c’è ancora giustizia per la povera Chiara.

Fra due giorni la Cassazione deciderà in via definitiva se Alberto Stasi è l’assassino di Chiara Poggi, la ventiseienne trovata morta nella villa della sua famiglia a Garlasco, il 13 agosto di 6 anni fa.

Chiara era la fidanzata di Alberto Stasi nel momento del decesso.

Diverse le incertezze che hanno pesato sulle indagini tra cui l’errore degli inquirenti di non aver immediatamente messo sulla bilancia il corpo della defunta, operazione obbligatoria per stabilire con certezza l’ora della morte.

La madre di Chiara Poggi ha inoltre rilasciato un’intervista per il programma “Chi l’ha visto” dove racconta che la ragazza è stata trovata con un capello in mano, biondo, della lunghezza di circa 2 centimetri. Inspiegabilmente su quel reperto non è mai stato effettuato un test del Dna. E di biondo, con capelli corti, in famiglia c’era solo Stasi.