diredonna network
logo
Stai leggendo: Essere piatta le rovinava la vita. Il Servizio Sanitario Nazionale le regala un seno nuovo

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Essere piatta le rovinava la vita. Il Servizio Sanitario Nazionale le regala un seno nuovo

Josie Cunningham non riusciva a vivere bene perchè piatta. Il suo seno nuovo (e sproporzionato) è stato finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale.
seno-nuovo

La 22enne Josie Cunningham ha realizzato il suo sogno: un seno nuovo, grande e soprattutto finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale quindi dal contribuente. Jodie ha dichiarato al medico di famiglia che l’essere piatta le procurava un enorme stress emotivo e il desiderio di un seno abbondante, non era per lei solo un capriccio estetico, ma una vera e propria necessità per la sua salute psichica.  

 “Le mie tette nuove hanno cambiato la mia vita, ora voglio essere la nuova Katie Price”, la modella alla quale Jodie cerca di somigliare il più possibile. I medici non han mai visto una cosa simile, e han creduto immediatamente alla giovane quando è scoppiata a piangere, spiegando che l’essere piatta le rovinava la vita.

(Ora questa scusa potremmo utilizzarla noi tutte coppa A.)