diredonna network
logo
Stai leggendo: Essere piatta le rovinava la vita. Il Servizio Sanitario Nazionale le regala un seno nuovo

La Balena Felice e la Pink Whale contro Blue Whale, il gioco del suicidio social

Maturità: 6 trucchi per ricordare quello che si studia

"Ho lasciato che mia figlia cambiasse sesso a 4 anni e ne sono felice": la storia di Kai e di mamma Kimberly

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Cristian Fernandez: il bambino che rischia l'ergastolo

Maturità 2017, ecco le date degli esami e cosa c'è da sapere

Tenta il suicidio l'ex che ha sfigurato Gessica Notaro con l'acido

Oroscopo dal 4 al 10 maggio - Come sopravvivere alle stelle

La pratica delle neonate sepolte vive, soffocate o annegate

"Mi ha detto 'Ti amo, mamma' e poi ha chiuso gli occhi". La straziante storia di Nolan

Essere piatta le rovinava la vita. Il Servizio Sanitario Nazionale le regala un seno nuovo

Josie Cunningham non riusciva a vivere bene perchè piatta. Il suo seno nuovo (e sproporzionato) è stato finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale.
seno-nuovo

La 22enne Josie Cunningham ha realizzato il suo sogno: un seno nuovo, grande e soprattutto finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale quindi dal contribuente. Jodie ha dichiarato al medico di famiglia che l’essere piatta le procurava un enorme stress emotivo e il desiderio di un seno abbondante, non era per lei solo un capriccio estetico, ma una vera e propria necessità per la sua salute psichica.  

 “Le mie tette nuove hanno cambiato la mia vita, ora voglio essere la nuova Katie Price”, la modella alla quale Jodie cerca di somigliare il più possibile. I medici non han mai visto una cosa simile, e han creduto immediatamente alla giovane quando è scoppiata a piangere, spiegando che l’essere piatta le rovinava la vita.

(Ora questa scusa potremmo utilizzarla noi tutte coppa A.)