diredonna network
logo
Stai leggendo: Papa Francesco: Ecco cosa pensa dell’omosessualità

Papa Francesco: Ecco cosa pensa dell'omosessualità

Dopo le dichiarazioni sulle Donne ed il loro peso nella politica ecco cosa pensa il nuovo Pontefice degli omosessuali
papa-francesco-gay
(Credits: ANSA/OSSERVATORE ROMANO)

In queste ore Papa Francesco sta compindo atti veramente rivoluzionari per ciò che concerne l’aspetto comunicativo della Santa Sede e del suo Pontificato ma dopo aver scoperto cosa pensa il nuovo pontefice sulle donne ecco cosa pensa dei gay e della possibilità che possano unirsi in matrimonio .

Il tutto riportato in una lettera che l’allora Cardinale Bergoglio scrisse al governo Argentino prima che promulgasse la legge relativa al matrimonio omosesuale:

“È in gioco qui l’identità e la sopravvivenza della famiglia: padre, madre e figli. È in gioco la vita di molti bambini che saranno discriminati in anticipo e privati della loro maturazione umana che Dio ha voluto avvenga con un padre e con una madre. È in gioco il rifiuto totale della legge di Dio, incisa anche nei nostri cuori”, scrisse.

Poi, riprendendo quella frase in cui Santa Teresina, parlando della sua malattia infantile, affermava che il Demonio, invidioso del fatto che sua sorella maggiore era entrata nella carmelitane, volesse punirla, aggiunse: “Qui pure c’è l’invidia del Demonio, attraverso la quale il peccato entrò nel mondo: un’invidia che cerca astutamente di distruggere l’immagine di Dio, cioè l’uomo e la donna che ricevono il comando di crescere, moltiplicarsi e dominare la terra”. Secondo Bergoglio, quella legge non fu il semplice frutto di una battaglia politica. Fu il tentativo distruttivo del disegno di Dio voluto dal Demonio per confondere gli uomini.

Che dire, Papa Francesco ha dato fin da subito gesti di grande umiltà e di lotta alla pedofilia all’interno della chiesa con un fortissimo gesto compiuto ieri a Santa Maria Maggiore, speriamo che anche relativamente alla questione omosessualità e valore della donna sappia mostrare una nuova apertura ed una visione meno accusatrice e demonizzatrice.