diredonna network
logo
Stai leggendo: Borse Chanel: i modelli storici vintage e la nuova collezione autunno/inverno!

Borse Chanel: i modelli storici vintage e la nuova collezione autunno/inverno!

Impossibile resistere al fascino senza tempo delle borse Chanel: non stiamo parlando di un semplice accessorio, ma di un vero e proprio pezzo-icona, ambito da ogni donna. Scoprite con noi i modelli storici più famosi della Maison, come riconoscere una borsa Chanel vintage e la nuova collezione autunno/inverno 2017/2018!

Le borse Chanel sono oggetto di desiderio di una lista infinita di donne e catalogarle non è di certo impresa facile: bisogna lanciarsi in un mondo vintage, composto da pezzi speciali e modelli in edizione limitata. Decidere di acquistare una delle meravigliose borse Chanel è un piccolo investimento, non solo per il suo costo, ma anche (e soprattutto) perché si va a comprare un oggetto realizzato da un pregiato sapere artigianale. Al di là delle mode e delle tendenze, le borse Chanel hanno la capacità unica e rara di narrare storie che vengono da lontano e che andranno lontano. E sebbene la Maison Chanel produca più di 50 modelli di borse l’anno, le più desiderate e sognate, sono solo tre: la 2.55, la 11.12 (Reissue) e la Boy. Scopriamo insieme tutti i segreti e i dettagli delle borse Chanel storiche, vintage e la nuova collezione autunno/inverno 2017/2018!

Borse Chanel storiche: la 2.55, un mito della Maison francese

Bastano una parola e un numero per invocare sospiri e desideri. Il numero 2.55 non sta ad indicare solo una borsa, ma il simbolo di un’eleganza iconica, della femminilità assoluta, e un’allure che probabilmente nessun’altra it bag riuscirà mai riprodurre: stiamo parlando di un autentico mito.

borse chanel
Borse Chanel storiche: il modello 2.55. Fonte: pinterest.com, tumblr.com

L’idea ispiratrice di questa borsa prese forma nella mente di Mademoiselle Coco già nei lontani anni ’30 ma, solo nel 1955 fu possibile vederla realizzata. Il nome, essenziale ma preciso, proprio come la personalità della stilista, fu scelto in occasione della creazione del suo primo esemplare, avvenuta appunto nel febbraio 1955.

Nonostante questa borsa venga considerata il simbolo assoluto della femminilità e dell’eleganza, ha un design ispirato al guardaroba maschile, in particolare alle giacche degli stallieri che lavoravano negli ippodromi di quell’epoca. Alcuni ricordi d’infanzia di Coco Chanel furono fondamentali per la creazione di questa borsa, in quanto ispirarono la stilista ad aggiungere particolari unici, come ad esempio la tracolla: era composta da due semplicissime catene e ricordava i portachiavi dei custodi dell’orfanotrofio dove la piccola Chanel era cresciuta. L’interno della borsa era (ed è anche oggi) bordeaux, lo stesso colore delle divise degli orfani.

borse chanel
Borse Chanel storiche: modello 2.55. Fonte: tumblr.com

I primi modelli della borsa matelassé, ovvero trapuntata, furono realizzati in jersey, successivamente si optò anche per la pelle d’agnello. Alla fine degli anni ’80 lo stilista Karl Lagerfeld rivisitò l’iconica 2.55 e chiamò la nuova versione della borsa “Chanel Classic Flap“. Quest’ultima è caratterizzata dalla chiusura a due C incrociate, l’inconfondibile logo della Maison francesce. Un altro elemento distintivo che Lagerfeld aggiunse, fu la striscia di pelle intrecciata alle due catene della tracolla. Nel 2005, in occasione dei 50 anni di questo accessorio, Karl Lagerfeld ripropose sul mercato il modello realizzato proprio da Coco Chanel con il nome “2.55 Reissue” (o più conosciuta con il nome 2.88), facendo sognare milioni di donne.

Borse Chanel storiche: Boy, la storia di un amore

borse chanel
Borse Chanel storiche: alcuni modelli della borsa “Boy”. Fonte: tumblr.com

Nata con la collezione autunno/inverno 2011 la Chanel Boy, in poco più di 6 anni, ha conquistato il cuore di moltissime fashion-addicted, tanto da diventare un nuovo, grande classico della Maison francese, quasi al pari della 2.55. Più sbarazzina e sportiva rispetto all’elegante sorella maggiore, le borse Chanel Boy sono un omaggio di Karl Lagerfeld ad Arthur Boy Capel, il grande amore di Mademoiselle Coco, l’uomo che per primo credette in lei e che investì nel suo talento aiutandola ad aprire il suo primo negozio in Rue Cambon, a Parigi. Ma il suo nome riflette alla perfezione anche il suo spirito pratico ed estetico: la Boy ha una forma squadrata ed essenziale, che si ispira alle borse utilizzate dai cacciatori. Oltre alla tracolla in metallo, sulla chiusura viene applicato un grande bottone art déco, molto caro a Lagerfeld. Alla prima versione, che presentava il logo sbalzato e bordato in alto da cuciture, ne sono seguite tante, tantissime altre: ad oggi si contano più di 150 modelli diversi!

Borse Chanel vintage: come riconoscerle

Possedere o acquisire una borsa Chanel vintage originale non è una possibilità concessa proprio a tutte: si tratta infatti di oggetti di lusso che hanno costi (parecchio) elevati! Ma come potete essere sicure della sua autenticità? Ecco alcuni semplici consigli:

borse chanel
Borse Chanel vintage: come riconoscere un modello originale. Fonte: tumblr.com
  1. Costo. Le borse Chanel vintage originali costano tanto quanto le nuove, quindi se trovate un prezzo decisamente troppo conveniente, diffidate!
  2. Il logo. Le due C che compongono l’inconfondibile logo Chanel, sono intrecciate sempre in un solo e unico modo: la C rivolta verso destra passa in alto, sopra l’altra C. Il logo deve essere proporzionato e della giusta dimensione: nei falsi, spesso le due C sono sproporzionate rispetto alla borsa;
  3. Le cuciture. Ovviamente devono essere perfette, come per tutte le borse originali. Sono sempre allineate e i lembi combaciano perfettamente. Anche quelle interne aderiscono perfettamente, e il filo è della stessa identica tonalità della stoffa interna, generalmente bordeaux;
  4. La fodera. L’interno delle borse Chanel vintage deve essere di colore bordeaux, raramente la troverete di colore nero, e deve aderire perfettamente alla pelle della borsa;
  5. Made in… All’interno della borsa deve essere presente la scritta “Made in Italy, raramente troverete anche “Made in France”.

Borse Chanel autunno/inverno 2017/2018

La nuova collezione di borse Chanel autunno/inverno 2017-2018 ripropone alcune delle forme più classiche e amate della maison in nuove vesti assolutamente da non perdere! La linea dedicata alla stagione fredda torna a premiare il tweed, da sempre materiale di punta per le creazioni del marchio, insieme a lana e pellami laminati, per borse a tracolla, a mano e a spalla, dai dettagli molto sofisticati ed essenziali.

borse chanel
Nuova collezione borse Chanel autunno/inverno 2017/2018. Fonte: chanel.com

Le borse Chanel a tracolla sono comparse in passerella in occasione della sfilata a Parigi: modelli in forme classiche e novità più particolari tutte da scoprire. Le borse più tradizionali, e spesso con lavorazione trapuntata, si alternano a creazioni originali in maglia e in tweed dalla superficie ricamata, oltre a modelli color argento o glitterati in forme medie e mini. Da non perdere le borse Chanel bianche e nere, tinte iconiche del marchio, e quelle con catena in metallo al posto del manico in pelle, dallo stile più raffinato e femminile.

borse chanel
Nuova collezione borse Chanel autunno/inverno 2017/2018. Fonte: chanel.com

La linea di borse a mano firmata Chanel spazia tra forme grandi e medie, dall’allure più sofisticato. Da non perdere le handbag in eleganti pellami pregiati come il toro o il vitello. Decisamente incantevoli anche le maxi bag in pelliccia, uno dei trend più interessanti della stagione, e le versioni squadrate perfette anche per il lavoro.

borse chanel
Nuova collezione borse Chanel autunno/inverno 2017/2018. Fonte: chanel.com

Nella linea di borse a spalla Chanel, troviamo alcune delle novità più originali della collezione. Assolutamente da non perdere le borse a secchiello con patch colorate lungo la superficie, ma anche gli zaini in tweed, lana e passamaneria interamente ricamati.

Amiche, cosa ne pensate delle borse Chanel storiche? E della nuovissima collezione?