diredonna network
logo
Stai leggendo: Sarah Jessica Parker: “Sono delusa: Sex & the City 3 non si farà”

Sarah Jessica Parker: "Sono delusa: Sex & the City 3 non si farà"

Addio all'iconico Sex and the City: il terzo e ultimo capitolo dell'amata saga degli anni '90 non si farà, la notizia ufficiale arriva da Sarah Jessica Parker e dalle altre attrici protagoniste.

Sex & the City 3 non si farà: ad annunciare questa triste notizia è stata la stessa Sarah Jessica Parker a Extra durante un’intervista avvenuta al gala d’inaugurazione per la nuova stagione del New York Ballet. Un messaggio più che triste per tutte le appassionate e per tutte coloro che credevano fermamente nella riconciliazione delle quattro amiche protagoniste dell’iconica serie firmata HBO e dei successivi film.

Quattro donne completamente diverse fra loro, con interessi e passioni contrastanti, eppure così unite tanto da far appassionare numerosi telespettatori alle loro divertenti avventure.

È tutto finito… Non lo faremo.

Ha spiegato brevemente l’ormai ex Carrie, protagonista della serie, alle telecamere di Extra. Un annuncio quasi impossibile da credere poiché erano stati numerosi i rumors sorti durante la New York Fashion Week, nei primi giorni di settembre 2017, circa un possibile ritorno sul grande schermo di Sex & the City.

Nulla di fatto però, il progetto ormai è più che sepolto.

Sono davvero dispiaciuta. Avevamo questo script perfetto, divertente, bellissimo ed emozionante. Sono dispiaciuta per noi, per la storia che avremmo potuto raccontare e soprattutto per il nostro pubblico che ci ha chiesto questo terzo film a voce alta.

Ha spiegato ancora Sarah Jessica Parker a Extra. Un rammarico ricordato anche attraverso un post di Instagram dell’attrice Kristin Davis la quale nella serie interpretava la perfezionista e tradizionalista Charlotte:

Mi piace guardare indietro alle vecchie foto della nostra lunga storia di Sex & the City. Sono stata incredibilmente fortunata nell’interpretare Charlotte attraverso tutti i suoi momenti felici e tristi. È vero che non saremo in grado di fare il terzo film. Ho sperato che avremmo potuto creare questo capitolo finale, per completare le storie dei nostri personaggi. È davvero frustrante non essere in grado di condividere questo capitolo (scritto magnificamente da Michael Patrick King) con tutti voi. Abbiamo solo i nostri ricordi.

Ma cosa può quindi aver davvero bloccato la produzione di questo terzo capitolo finale? Le indiscrezioni (nessuna delle quali ufficialmente confermata da Warner Bros.) sono parecchie e protagonista di numerose di esse è l’attrice Kim Cattrall, interprete del personaggio di Samantha. Secondo quanto descritto dal Daily Mail il 28 settembre 2017, l’attrice avrebbe infatti preteso dalla produzione del film delle condizioni davvero esagerate, fra le quali anche dei successivi contratti con Warner Bros. in cambio della sua partecipazione nel terzo capitolo di Sex & the City. Condizioni però totalmente smentite dalla stessa Kim Cattrall la quale ha voluto rispondere al giornale con un tweet sul suo profilo ufficiale:

L’unica condizione che ho chiesto è stata di non voler fare quel terzo film… E l’ho fatta nel 2016.

Parlando del progetto di un terzo film, infatti, l’attrice nel 2016 aveva annuncio al Daily Record la sua totale disapprovazione:

Penso che il clima sia cambiato. Come si può parlare di quattro donne che parlano di viaggi spendendo 400 dollari di scarpe quando le persone hanno difficoltà nel portare del cibo sulla loro tavola? Non significa che non abbiamo bisogno di questo, ma penso che la lancetta del pendolo si sia spinta in una direzione diversa.

Inoltre, Kim Cattrall, sempre la Daily Record aveva spiegato anche dei numerosi disguidi fra il cast per colpa degli orari lavorativi diversi e delle differenti strade intraprese con il tempo:

Ognuno sta facendo il proprio percorso e se doveva accadere, sarebbe già accaduto ormai da tempo. Sarebbe una sfida fare questo terzo film ma potrebbe essere divertente. Dire addio completamente a Samantha sarebbe difficile.

Nessun terzo film quindi, possiamo solo sognare come sarebbe potuta terminare la storia riguardandoci con un misto fra gioia, dolore e malinconia tutti i capitoli precedenti che hanno reso questa saga una delle più indimenticabili degli anni ’90.