diredonna network
logo
Stai leggendo: Babbucce: le pantofole glam che non ti aspetteresti

Babbucce: le pantofole glam che non ti aspetteresti

Tra le calzature must have di questa fredda stagione spuntano le babbucce. E non sono così banali come possono sembrare!
Babbucce

Chi l’ha detto che per essere fashion non si può essere anche comode? Ebbene, tra le scarpe glam dell’autunno inverno 2017-18, oltre a ankle boot con tacco basso, sneakers e anfibi, spuntano anche le babbucce, le “ciabatte” invernali, a volte corredate anche di calda pelliccia (possibilmente eco!) che si confermano tra le calzature che vedremo ai piedi di chi vuole seguire a tutti i costi i dettami della moda.

Quando si parla di babbucce la nostra mente corre all’indietro alle favole che ci raccontavano da piccole e subito pensiamo ai modelli di scarpette con la punta all’insù: le pantofole invernali che hanno calzato le modelle sulle passerelle moda sono ben altro! Si tratta per lo più di mocassini o slippers rivisitate in chiave invernale, realizzate con pellami più pesanti e con rifiniture o imbottiture in lana o pelliccia. Prima di dire un categorico “NO” aspettate, forse in chiave moderna le babbucce potrebbero non essere così male, soprattutto se siete sempre a caccia di abbinamenti inusuali.

Storia delle babbucce

Con il termine babbuccia si indica tradizionalmente la calzatura di origine orientale caratterizzata da una punta piuttosto pronunciata e il calcagno alto. Il termine “babbuccia” deriva alla parola persiana pāpūsh che indica “copri piede” da “pa” (piede) e “push” (copertura). Nel nostro Paese con babbucce si intendono comunemente le ciabatte, in genere quelle che si indossano in casa quindi con suola piatta e realizzate in stoffa o in pelle. Il termine può però anche essere usato per indicare le calze in lana con lacci (generalmente realizzate a mano) che tengono i piedi caldi.

Babbucce: i modelli

Come abbiamo spiegato sopra, il modello classico prevede una calzatura rasoterra con la punta stretta e con calcagno alto che richiama fortemente le origini orientali. Generalmente realizzate in stoffa, sono calzature molto leggere, adatte per la stagione calda. Negli anni però si è assistito alla ribalta di queste “ciabatte” che hanno acquistato carattere grazie alla rivalutazione in termini di materiali e modelli e grazie anche alle grandi maison che le hanno riportate in auge durante le sfilate.

Le babbucce di moda sono in pelle o in velluto senza calcagno (tipo sabot), non necessariamente con una punta estrema ma anche arrotondata. La moda del momento poi le vuole imbottite con morbida pelliccia o lana oppure indossate con calzini, per diventare a tutti gli effetti delle scarpe più o meno adatte ai mesi invernali ideali per chi non ha freddo ai piedi.

Per l’autunno inverno 2017/18 è stato proprio Gucci a proporre le sue iconiche pantofole bicolor in lana merinos e babbucce stile mocassino con suola in pelliccia.

Babbucce Gucci
Fonte: web

Babbucce all’uncinetto

Per chi non uscirebbe mai in ciabatte (neanche con quelle di Gucci!) e ritiene le babbucce utili solo a tenere caldi i piedi, allora si può pensare di realizzarne un paio comodo e caldissimo all’uncinetto. Chi sa usare anche solo la tecnica base dell’uncinetto e sa già intrecciare delle piccole mattonelle, potrà realizzare delle calde babbucce seguendo questo tutorial. Potete acquistare della lana o del cotone spesso del colore che più vi piace o approfittare di questo “lavoretto” per riciclare o terminare del filo che vi è avanzato. Una volta realizzare le mattonelle, nel video seguente troverete tutte le indicazioni per cucirle assieme e creale delle calde babbucce. Può essere anche un’idea regalo carina, magari per Natale, per un caldo pensiero per le amiche freddolose o anche per i bimbi.

Babbucce ai ferri

Se siete più pratiche ad usare i ferri potete lo stesso realizzare delle morbide, colorate e caldissime babbucce con le vostre mani! Tra i tanti tutorial ne abbiamo selezionato uno per fare le babbucce in lana per neonato. Vi servirà della lana leggermente elastica (possibilmente in due colori) e ferri n.3 e 1/2 e poi seguire le indicazioni per realizzare un paio di pantofoline davvero molto carine e calde con chiusura incrociata con bottoncini.