diredonna network
logo
Stai leggendo: Ecco One Step 2: la mitica Polaroid è davvero tornata

Ecco One Step 2: la mitica Polaroid è davvero tornata

È in arrivo One Step 2, la nuova Polaroid firmata Impossible Project che ci fa sognare gli anni '70.
Fonte: Polaroid Originals

Sono passati ormai 10 anni dall’ultima produzione di pellicole istantanee firmate Polaroid: 10 anni di buio costellati da precedenti fallimenti, come la bancarotta del 2011 e la più grave e fatale del 2008, e tentativi drammatici di resurrezione. Ma non solo: anni pieni di rilanci (senza successo) e licenze sotto le quali sono state messe sul mercato le più svariate versioni che, purtroppo, non hanno ricordato agli appassionati neppure lontanamente la vecchia e famosa Polaroid. Ma ora, nel 2017, a 80 anni esatti dalla nascita dell’azienda statunitense, fondata nel 1937 dall’imprenditore Edwin Herbert Land, tutto sta per cambiare. A tornare a farci sognare i vecchi tempi è la compagnia Impossible Project, formata da un gruppo di ex-dipendenti della storica azienda e appassionati di fotografia. Negli ultimi anni il gruppo, la cui base è Berlino, ha infatti rilevato l’ultima fabbrica Polaroid nella città olandese di Enschede, rimettendo sul mercato per tutti gli amatori della vecchia macchina istantanea le pellicole delle serie SX-70, 600 e Spectra.

Ma la vera svolta per Impossible Project è arrivata nella metà del 2017 grazie all’acquisto dei diritti sul brand stesso (che dopo varie licenze e cambi di proprietà aveva ormai perso tutto il suo precedente fascino). Ed è proprio il 14 settembre 2017 che il team, attraverso un post sul profilo Twitter ufficiale, ha confermato delle indiscrezioni che ormai da mesi riempivano i social: è in arrivo la nuova fotocamera Polaroid e con essa anche delle nuove pellicole istantanee.

Si chiama One Step 2 (come la famosa One Step del 1977) ed è rimarchiata con il brand Polaroid Originals ideato proprio da Impossible Project. Una macchina moderna ma che ha tutte le carte in regola per donarci la nostalgia dei tempi passati. La nuova fotocamera istantanea è una versione moderna e riveduta della precedente Impossible I-1, presentata dall’azienda Impossible Project lo scorso 2016. La One Step 2 è più semplice da utilizzare poiché dispone di un flash integrato nella macchina, la possibilità dell’autoscatto e batterie interne agli ioni di litro, ricaricabili grazie a un cavetto USB. Ma è il suo aspetto ad attirare i più curiosi: proprio così perché grazie all’abbinamento di colori e all’inconfondibile striscolina arcobaleno, ricorda perfettamente il vecchio modello degli anni ’70.

Sul sito internet ufficiale il prezzo è stato fissato a 119,99 euro e la sua uscita è prevista per il 16 ottobre 2017. Questa nuova macchina fotografica utilizzerà le pellicole i-Type, simili alle 600, già sviluppate per la Impossible I-1. Pellicole anch’esse riviste rispetto alle precedenti per quanto riguarda le prestazioni: le nuove emulsioni, disponibili sia in bianco e nero che a colori, promettono agli appassionati delle istantanee una resa migliore e dei tempi di sviluppo nettamente inferiori rispetto al passato (dove, per sviluppare, erano necessari circa 15 minuti).

L’obiettivo non dichiarato dell’azienda? Probabilmente cercare di superare in vendite l’azienda giapponese Fujifilm e la linea di macchine istantanee Instax che dalla loro parte hanno le piccole dimensioni e una gamma di colori nettamente più vasta. Strategia di marketing o no, il team Impossibile è stato ben sveglio nel rilanciare sul mercato una nuova Polaroid proprio per celebrare il suo 80° compleanno. Un regalo per tutti i vecchi amanti della Polaroid ma anche per chi, più giovane, vorrebbe avvicinarsi a questo mondo e abbandonare, anche per solo un momento, la fotografia digitale.