diredonna network
logo
Stai leggendo: “Non capita solo alle altre: in questa foto avevo il cancro ma non lo sapevo”

"Non capita solo alle altre: in questa foto avevo il cancro ma non lo sapevo"

Colpita dal cancro al seno, Kirstin non presentava sintomi evidenti della malattia; ora che sta affrontando la terapia, questo è il consiglio che sente di dare alle altre: "Il tumore può colpire chiunque, non trascuratevi"
Fonte: instagram @kicking the big c

Il cancro al seno spaventa tantissimo, eppure la possibilità di essere malate per molte persone sembra sempre molto remota, come se il tumore fosse qualcosa di tremendo ma allo stesso tempo di molto lontano da noi. Ne sentiamo parlare spesso, magari da conoscenti, amiche o parenti, ne leggiamo quasi quotidianamente, ma difficilmente siamo propense a credere che possa capitare anche a noi.

Eppure, non solo quello mammario è il tumore più diffuso nella popolazione femminile, con un’incidenza di quasi il 30% fra tutti i tumori, ma la malattia non sempre “avverte”. Insomma, non tutte le donne che contraggono il cancro manifestano sintomi evidenti, il che rende l’opera di prevenzione, fatta di monitoraggi e controlli frequenti, ancora più importante, e il nemico decisamente più ostile.

Questo è quanto capitato a Kirstin Pretorius, una giovane, bellissima ragazza di 34 anni, atletica, sportiva, moglie felice e mamma di due splendide bambine.

La vita perfetta, all’insegna del benessere, di Kirstin sembrava non poter essere turbata in alcun modo: non presentava casi di familiarità con il tumore, curava la propria salute, non fumava, non viveva negli eccessi, soprattutto non manifestava alcun sintomo, né un dolore, né un cambiamento nel corpo, che potesse farle sospettare che qualcosa, in lei, non stava funzionando per il verso giusto.

Per questo, Kirstin ha voluto pubblicare sul proprio account Instagram un’immagine che la ritrae, bellissima e sorridente, accanto al marito. È la foto di una coppia felice e affiatata, dove si vede perfettamente quanto lei fosse in forma e splendente, viene da pensare guardandola, ma la realtà dei fatti è un’altra: in quell’immagine il corpo di Kirstin stava lottando contro tre tumori al seno destro che avevano già aggredito i linfonodi, formando le metastasi. E lei non lo sapeva.

In questa immagine – si legge nella didascalia che accompagna la foto – stavo convivendo con il cancro. Non lo sapevo ancora. Ironia della sorte, quest’anno ho toccato il picco della mia “salute” e della mia forma fisica. Non mi sono mai sentita meglio, più forte o più a mio agio con me stessa di quanto non mi sia sentita in 34 anni. Il mio matrimonio non era mai stato migliore e le mie bambine fiorivano. Tutto era splendidamente luminoso. Ma, nonostante mi sentissi perfettamente bene, sono andata a fare il mio controllo di salute annuale. E proprio lì hanno scoperto il grumo.
Guardo questa foto della vacanza di una famiglia semplicemente felice, che festeggia l’anniversario di matrimonio dei 10 anni e tutto quello che posso pensare è … ‘Kirstin come potevi non sapere che ci sono 3 tumori che stanno crescendo nel tuo seno? Come hai potuto non sentire il cancro che scivola nei tuoi linfonodi? Perché non ti senti male? Come puoi essere così stupida ?!
Ma non lo sapevo e non me lo sentivo. Se il mio medico non mi avesse esaminato, sarei ancora beatamente inconsapevole, intenta a raggiungere nuovi obiettivi di forma per il mio corpo, a fare la mia inutile, antiossidante,scarsa dieta vegana… avrei impacchettato il mio cibo super senza grassi per le mie bambine, dando loro lezioni sugli stili di vita sani. Sarei impegnata a pulire la mia casa chiedendomi perché il mondo intero non utilizzi oli essenziali. Tutto mentre il cancro dentro di me sarebbe cresciuto e si sarebbe nutrito.
Quindi controllate il vostro seno. Conoscete il vostro corpo.
Il cancro accade. A chiunque.

Kirstin non ha fatto degli esami medici perché avvertisse qualcosa, ma solo perché era una routine fare dei controlli; tanto che, spiega al Daily Mail, anche dopo che il dottore le disse di aver trovato il grumo tumorale, lei poteva sentirlo solo distendendosi sulla schiena, con un braccio piegato dietro la testa; insomma, non c’era niente di evidente che potesse farle pensare che qualcosa non andava.
Oggi, Kirstin è consapevole di ciò che le è successo, e sta affrontando il percorso terapico con grinta e determinazione Ha anche creato un account Instagram, appropriatamente chiamato kicking_the_big_c (che significa qualcosa come “prendere a calci la grande C”, dove C sta ovviamente per cancro) dove invita le persone come lei che stanno lottando contro la malattia a portare le proprie testimonianze, e soprattutto per essere loro d’aiuto nella terapia. Dal party in cui si rasa la testa, allo shopping di parrucche, passando per chemioterapia e mastectomia, Kirstin condivide in quel profilo, come lei stessa scrive nelle note biografiche, “il bene, il male e il brutto”.

Nonostante la positività e l’ottimismo che traspaiono dalla pagina, Kirstin non nega che anche per lei esistano i giorni più duri da affrontare, ma li spiega così:

Non mi piace essere miserabile e non mi piacciono le persone miserabili intorno a me. Ho giorni pessimi e momenti negativi come tutti gli altri, ma in quei momenti devi solo fingere e spingerti avanti. Si tratta anche delle persone che ti circondano, è importante interagire con chi ti “costringe” a essere positiva e a vedere l’umorismo in queste situazioni. Mio marito è stato incredibile in questo, nonostante dentro di sé fosse molto difficile accettare la cosa.

Mentre prosegue con la sua vita, e con le cure, per Kirstin è davvero molto importante far capire agli altri che anche gli stili di vita più sani, puliti e improntati al benessere non impediscono di diventare malati, e non possono permetterci di smetterla di tenere sotto controllo il nostro corpo.
Il cancro può davvero colpire chiunque. Nessuno deve guardarlo come qualcosa di lontano e remoto, anche se si sente la persona più sana del mondo. Prevenirlo con controlli e visite mediche costanti può davvero salvare la vita.