diredonna network
logo
Stai leggendo: Chiara Ferragni: “Io e Fedez, diversi, ma siamo la cosa più bella che ci sia”

"A quando le nozze? E i figli?": la risposte di Fedez e Chiara in diretta

Emma Watson e il suo appello: "Aiutatemi a ritrovare la cosa cui tengo di più"

J-Ax intervista Fedez: "Ho provato tutte le droghe, tranne l'eroina"

Michelle e Aurora: 20 anni di tenerezze e complicità tra mamma e figlia

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

La vampiretta è arrivata: per Nikki Reed e Ian Somerhalder è tempo di coccole

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Chiara Ferragni: "Io e Fedez, diversi, ma siamo la cosa più bella che ci sia"

"Un giorno ho capito che il mio punto di forza era essere un’italiana in America"
Fonte: @Instagram

Chiara Ferragni: 30 anni, 10 milioni di follower, l’amore da sogno con Fedez e uno store monomarca appena aperto a Milano.
Inutile dirlo, la giovane fashion blogger italiana non potrebbe vivere un momento più emozionante di questo.

Ad ammetterlo è proprio lei, attraverso un’intervista fatta al Corriere della Sera in cui parla anche dell’imminente debutto come costumista per lo show Intimissimi on Ice, all’Arena di Verona, luogo della magica proposta di matrimonio fatta dal fidanzato Fedez davanti ai cuori di mille spettatori increduli.

Io e Federico non potremmo essere più diversi, ma siamo la cosa più bella che ci sia.

Dichiara la giovane donna, parlando anche della vacanza a Capri con il rapper. Una piccola fuga romantica “per staccare la spina” (senza riuscire però a staccarsi completamente dal profilo Instagram che tanto l’ha resa celebre) dalla solita vita americana di Los Angeles.

Ed è proprio dell’America che parla, un Paese che l’ha aiutata a crescere e nel quale ha trovato il successo, con forte determinazione.

Mi sono trasferita nel 2013 ed ero piena di paure, avevo un fidanzato americano che mi sminuiva solo perché non conoscevo lo slang.

Per un po’ ho provato a omologarmi: poi un giorno ho capito che il mio punto di forza era essere un’italiana in America.

Mi sono tenuta il mio accento e tutto il resto. Ed è stata la svolta.

Ad arricchire l’impegnata (ma invidiabile) vita della fashion blogger c’è la famiglia, alla quale è molto legata nonostante la lontananza: la mamma Marina Di Guardo, il papà Marco e le due sorelle Francesca e Valentina.

Siamo una famiglia molto unita. Ho un rapporto bellissimo sia con mio padre che con mia mamma.

Mio padre è riservato, mia mamma più rock, quindi simile a me. Ma in fondo non somiglio a nessuno dei due, sono più positiva. Lui è un super sportivo, da piccola mi ha fatto affrontare tutte le paure. È uno spericolato, ma davanti al ciclone “Ferragni” si imbarazza. Anche se ne è orgoglioso.