diredonna network
logo
Stai leggendo: J. Madison Wright, l’attrice che morì a 21 anni di ritorno dalla luna di miele

J. Madison Wright, l'attrice che morì a 21 anni di ritorno dalla luna di miele

Avrebbe compiuto 33 anni, ma J. Madison Wright, invece, morì poco più che ventenne di rientro dal viaggio di nozze. Un destino davvero crudele per la star bambina di Progetto Eden.
Fonte: web

Avrebbe compiuto 33 anni il 29 luglio 2017 ma, come spesso accade, il destino sa rivelarsi davvero molto crudele e beffardo talvolta.

Jessica Madison Wright era una di quelle star bambine, sulla scia di Drew Barrymore o, più recentemente, di Dakota Fanning, passata dal mondo della pubblicità, dove esordì ad appena cinque anni, a quello della televisione nel giro di quattro anni. Nel 1994 debutta nella serie Grace Under Fire, mentre solo pochi mesi più tardi, in comune proprio con la Barrymore, lanciata nell’85 da ET, viene notata dal produttore Steven Spielberg, che la sceglie per interpretare True Danziger, una bambina di dieci anni, in Progetto Eden, una serie tv con vita brevissima (una sola stagione, dal 1994 al 1995). J. Madison però continua la sua carriera, interpretando, fra gli altri, il ruolo di una bambina malata in un episodio di E.R. – Medici in prima linea, per cui ebbe una nomination per il premio Emmy, e il film Shiloh- un cucciolo per amico.

Purtroppo l’interpretazione della piccola paziente si rivelò però profetica, dato che nel 1999, abbandonate le scene per tornare con la famiglia in Kentucky, dov’era nata, le viene diagnostica una cardiomiopatia restrittiva, una condizione che la obbliga a un trapianto di cuore. L’allora quindicenne viene messa in lista in attesa di un donatore e, nel marzo 2000, presso la clinica di Cleveland, viene sottoposta al trapianto. Per l’occasione l’attore Clancy Brown, che interpretava la parte del padre di Madison nella serie televisiva Progetto Eden, fece un appello per raccogliere i fondi che permisero alla famiglia di potere affrontare le spese mediche.
Ripresasi alla grande dall’intervento, Madison decide definitivamente di non tornare sulle scene, e dopo essersi laureata alla University of the Cumberlands, a Williamsburg, nell’estate del 2006 inizia la sua attività di insegnante di inglese con dieci bambini, alla George Rogers Clark High School di Winchester, in Kentucky. Nello stesso anno, l’8 luglio 2006, sposa Joseph Morris, uno studente di medicina dell’Università del Kentucky, con cui trascorre due settimane di luna di miele alle Hawaii. Proprio al rientro dal viaggio di nozze, però, accade la tragedia: il giorno successivo al ritorno Madison si ammala, e viene ricoverata presso il Centro Medico dell’Università del Kentucky, dove muore per un attacco di cuore il 21 luglio 2006, soltanto otto giorni prima del suo ventiduesimo compleanno. Il suo funerale è stato celebrato alla Corinth Baptist Church a London, la stessa chiesa in cui si era sposata, mentre adesso J. Madison, la bambina meteora volata via troppo presto, riposa allo A. R. Dyche memorial Park.