diredonna network
logo
Stai leggendo: Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Università gratis: ecco chi ne ha diritto e come funziona

Back to school: i 20 accessori più belli per iniziare la scuola

Perché in Giappone molti ragazzi si suicidano il 1° settembre

Elementari e medie: tutti promossi, vietate le bocciature

Lady Gaga, ricoverata per fibromialgia: "I dolori mi impediscono una vita normale"

William Pezzulo, sfigurato con l'acido dalla ex: "La violenza non ha sesso"

Caterina Balivo: "Perché ho chiamato mia figlia Cora"

"Sono diventata mora, ho tolto tacchi e lenti: così ho fatto carriera"

Ecco One Step 2: la mitica Polaroid è davvero tornata

Firenze, segrega la figlia per 4 anni e la dà in sposa per 15mila euro

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Iniziano oggi gli esami di maturità. Più di 500 mila gli studenti impegnati con la prima prova scritta.
Fonte: Web

La maturità, è forse il momento più atteso e temuto da tutti gli studenti. Per quanto faticoso, è il vero e proprio trampolino di lancio dall’età adolescenziale a quella adulta che porterà, a breve termine, alla ricerca di un lavoro o di una buona università da frequentare negli anni a venire.

Quest’anno gli ammessi all’esame, secondo le prime rilevazioni del Miur sono il 96,3% (ovvero più di 500 mila): la Sardegna è la regione che fa registrare il tasso più basso (94%), mentre la Basilicata ha la più alta percentuale (98,5%).

Dopo una lunga attesa e le numerose notizie circolate nelle ultime ore su quali fossero o non le tracce scelte per l’anno 2017, oggi si parte ufficialmente.

L’appuntamento per questa maturità 2017 è come ogni anno molto serrato. Dopo la prima prova di italiano del 21 giugno, gli studenti torneranno a scuola per il secondo scritto il giorno dopo, 22 giugno. Pausa per il weekend e ancora un po’ di tempo per ripassare, poi il 26 giugno ci sarà la terza prova (ovvero il famoso “quizzone” che ogni anno spaventa numerosi maturandi) e il 27 la quarta prova scritta, per gli indirizzi in cui è prevista. Per i “fortunati” le cui scuole sono sedi di seggio elettorale, la terza e quarta prova scritta si svolgeranno rispettivamente il 27 e 28 giugno. Dopodiché, gli orali.

  • Analisi del testo – Giorgio Caproni, Versicoli quasi ecologici
    La lirica Versicoli quasi ecologici è tratta dalla raccolta Res Amissa.

Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra.

  • Saggio breve
    • ambito artistico-letterario – La natura tra minaccia e idillio in arte e letteratura.
    • ambito socio-economico – Nuove tecnologie e lavoro, robotica e futuro
    • ambito storico-politico – Disastri e ricostruzioni
    • ambito tecnico-scientifico – Robotica e futuro, tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro
  • Tema storico – Il miracolo economico italiano
  • Tema di ordine generale – Progresso materiale e progresso morale e civile
  • Come da solita prassi, le buste contenenti le tracce della prima prova sono state scritte consegnate in via telematica da parte della Miur. Come molti di voi sanno, si tratta di vere e proprie buste criptate che, per essere aperti, hanno necessità di una particolare password distribuita solo la mattina dell’esame stesso.

    Per questa prima prova, gli studenti potranno decidere di svolgere una fra queste quattro tipologie: l’analisi del testo, un saggio breve, un tema storico oppure un tema d’attualità. In qualunque caso, la durante complessiva della prova sarà la medesima per qualsiasi sua declinazione, ovvero 6 ore.