diredonna network
logo
Stai leggendo: La bellissima risposta di Vanessa Incontrada a chi la insulta per il suo peso

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Greta e Marta, da "coppia d'oro" dello sport alle molestie fino all'accusa di stalking

Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei

Oroscopo dal 17 al 23 agosto - Come sopravvivere alle stelle

Selenza Gomez: "Ero rotta dentro. Ecco come la terapia ha cambiato la mia vita"

J-Ax intervista Fedez: "Ho provato tutte le droghe, tranne l'eroina"

La bellissima risposta di Vanessa Incontrada a chi la insulta per il suo peso

Vanessa Incontrada risponde a tutti gli haters che nei giorni scorsi l'hanno insultata per il suo peso sui social. Con la sua immancabile classe e signorilità, come sempre.
Fonte: web

Nei giorni scorsi ha tenuto banco una questione odiosa che testimonia quanto ancora siano diffuse ignoranza e cattiveria, che non risparmiano proprio nessuno, neppure i Vip.

A finire vittima degli stupidi insulti via social è stata Vanessa Incontrada, presa di mira per i suoi presunti chiletti di troppo, mostrati durante le due serate dei Wind Music Awards, andati in onda su Rai Uno il 5 e il 6 giugno.

A parte il fatto che a noi Vanessa è sembrata bellissima, c’è da dire che la conduttrice spagnola ormai adottata dall’Italia da tantissimi anni non è stata l’unica bersagliata dalle critiche e dalle battutine maligne del popolo del Web, visto che anche Rihanna recentemente ha subito lo stesso identico trattamento, persino da parte dei suoi fans.

Inutile dire che tutti coloro che si permettono di giudicare e puntare il dito basandosi sulle presunte pecche fisiche di una persona non meriterebbero neppure risposta, ma nel caso di Vanessa sono davvero tanti coloro che si sono mobilitati per replicare ai tweet idioti di cui è stata oggetto: la prima, ad esempio, è stata l’opinionista Selvaggia Lucarelli, che non si è certo risparmiata.

Dopo qualche giorno di silenzio, è arrivata anche la risposta della diretta interessata: misurata, pacata, serena, come è nello stile di Vanessa, che ha fatto proprio di quel suo modo di fare cortese e sempre gentile le sue carte vincenti per entrare nel cuore del pubblico italiano (esclusa quella esigua minoranza, naturalmente).

Non è, purtroppo, la prima volta che Vanessa viene insultata per il suo fisico; persino subito dopo il parto c’era chi l’aveva additata per i chili accumulati durante la gravidanza e ancora non persi… come se l’ideale della perfezione da pancia piatta fosse un obbligo per ogni donna!

Mi hanno rovinato un momento speciale che sognavo da quando ero ragazza – ha raccontato Vanessa a Vanity Fair ripensando ai mesi col pancione – Tutti mi attaccavano per il mio cambiamento fisico, quando in quel momento lì avrei voluto più protezione. Avrei voluto essere abbracciata.

Adesso, a distanza di otto anni dalla nascita di Isal, la storia si ripete, incredibilmente. E lei replica così, con un post su Instagram che la ritrae bellissima completamente al naturale, senza nemmeno un filo di make up, e una frase laconica ma significativa.

La felicità è sentirsi amata 🙏 Grazie❤ Besitos Amigos 😙🦋

Un post condiviso da Vanessa Incontrada (@vanessa_incontrada) in data:

La felicità è sentirsi amata.

Già, e Vanessa, in barba agli “haters” può certamente contare non solo sull’affetto della famiglia, del compagno Rossano Laurini e del figlio, ma anche sulla stima di moltissimi colleghi, che, come abbiamo detto poc’anzi, sono scesi in campo in massa per prendere le sue difese.

Non solo la pungente Lucarelli ha risposto a modo suo, anche Elisa D’Ospina, una delle più famose modelle curvy d’Italia, ha voluto commentare l’accaduto con un post Facebook.

Infine, il collega Carlo Conti, che ha condotto con lei le due serate dei WMA, ha voluto postare una replica ai detrattori, affidata anche in questo caso a Instagram.

Insomma, come sempre il mondo continuerà a dividersi fra chi ci vuole iper magre e aderenti a canoni estetici irreali e chi invece sbandiererà con fierezza il proprio diritto a essere soltanto “normale”, che si sia magrissime di costituzione oppure con le curve; fra chi cercherà di far passare in secondo piano le proprie debolezze e i complessi di inferiorità in cui vegeta puntando il dito verso i “difetti” altrui, e chi invece se ne infischierà di come è e di come sono gli altri e vivrà, semplicemente. Fra chi farà dell’ignoranza gratuita il proprio marchio di fabbrica e chi, invece, continuerà a presentarsi con la sua immancabile eleganza e signorilità. Inutile dire per chi propendiamo noi.