diredonna network
logo
Stai leggendo: Non c’è pace per i fan di Grey’s Anatomy: Shonda Rhimes colpisce ancora!

Non c'è pace per i fan di Grey's Anatomy: Shonda Rhimes colpisce ancora!

Tenetevi forte!
Fonte: web

Mentre la tredicesima stagione di Grey’s Anatomy sta volgendo al termine, tra colpi di scena clamorosi e un finale che si preannuncia davvero ricco di avvenimenti e sorprese (di cui naturalmente non vogliamo spoilerare nulla!), da Shondaland, il meraviglioso mondo dell’autrice Shonda Rhimes, arrivano altre succulente novità.

Pare proprio che, dopo Private Practice, il medical drama più seguito negli Stati Uniti avrà un altro spin-off: insomma, una serie nuova di zecca nata da una “costola” del Grey-Sloan Memorial Hospital, l’ospedale in cui sono ambientate le vicende di Meredith e degli altri medici protagonisti dello show, in onda dal 2005. Ecco di cosa si tratta.

Una serie… incandescente!

Fonte: web

Viste le ultime indiscrezioni giunte dagli Upfront della ABC, a questo punto sembra proprio non essere un caso il fatto che il finale della tredicesima stagione di Grey’s Antomy si intitoli “Ring of fire“, anello di fuoco.

Proprio nella presentazione avvenuta il sedici maggio scorso, infatti, Shonda & co. hanno ufficialmente annunciato che il prossimo anno andrà in onda un nuovo spin-off della serie ospedaliera; stavolta, però, i protagonisti saranno i pompieri di Seattle, che già in diverse occasioni hanno fatto la propria comparsa nel corso delle diverse stagioni al Grey-Sloan, tagliando lamiere da cui estrarre vittime, gettandosi tra le fiamme per salvarle, oppure portandole nelle sale operatore dell’ospedale. In questo spin-off vedremo, naturalmente, quello che accade prima, ovvero come, proprio grazie al solerte intervento di questi eroici vigili del fuoco, i pazienti riescano ad arrivare ancora vivi in ospedale.

 Lo show sarà curato da Stacy McKee, executive producer e co-showrunner della serie tv madre, di cui ha scritto più di 30 episodi, tra cui première e finali di stagione. Insomma, il suo curriculum dice chiaro e tondo che sa davvero come tenere sulle spine i fans.
Nessuno potrebbe far incrociare i pericoli che i pompieri affrontano con i drammi delle loro vite personali meglio di Shonda – ha dichiarato Channing Dungey, presidente della ABC –  E la Seattle di Grey’s è lo sfondo perfetto per questo emozionante spin-off.
Ma c’è di più:

Alla ricerca di un titolo

Fonte: web

Lo show al momento non ha ancora un titolo, ma conoscendo Shonda Rhimes sarà senz’altro qualcosa di assolutamente melodrammatico, come “Grey on Fire”, oppure “Grey’s Anatomy: something on fire“. La serie, naturalmente, esplorerà anche la vita personale di questi vigili del fuoco, “dal capitano al reclutato più recente“, secondo l’ufficio stampa ABC; come dire, aspettatevi un sacco di sesso! La parola “fuoco” inoltre, con tutta probabilità, sarà presentata accompagnata da fiamme in tutti i trailer promozionali. Sembra proprio che la ABC si sia messa seriamente in competizione con il filone ispirato a Chicago della NBC , iniziato con Chicago Fire e proseguito poi con Chicago P.D., Chicago Med e Chicago Justice. Al momento non è ancora stata lanciata la data ufficiale di partenza, ma fino a quel momento possiamo sempre tenerci “in caldo” con Grey’s Anatomy!

Sarà il secondo spin-off

Fonte: web

La mente geniale di Shonda Rhimes aveva già partorito un altro spin-off di Grey’s Anatomy, con protagonista Addison Montgomery, l’ex moglie di Derek Shepard, che nel medical drama era comparsa verso la fine della prima stagione. Andata in onda per sei stagioni, dal 2007 al 2013, Private Practice era ambientata nella clinica privata Oceanside-Wellness Group. E, a proposito di Kate Walsh, che interpreta la dottoressa Montgomery, in molti sperano ancora in un suo clamoroso ritorno al Grey-Sloan, soprattutto dopo certe dichiarazioni rilasciate dall’attrice su Shonda…

Ritorno di fiamma?

Fonte: web

Certo, Kate Walsh negli anni è tornata sul set della serie per qualche comparsata speciale, senza però trasformare le sue apparizioni in nulla di definitivo. L’attrice negli anni ha lavorato in altre produzioni, ottenendo un discreto successo. E proprio durante un’intervista riguardo alla sua partecipazione in Tredici, Kate ha escluso un ritorno sul set del medical drama, esprimendo però un grande affetto per Shonda:

Le persone me lo chiedono sempre, la risposta è che io e Shonda ci amiamo a vicenda e penso che se mi chiedesse di lavorare ancora insieme direi di sì, ma penso che abbiamo esplorato il personaggio di Addison in modo abbastanza profondo, quindi anche se c’è sempre quel desiderio di riportarla in scena o tornare per un episodio speciale, penso che lo abbiamo giustamente messo in soffitta.

Insomma pare proprio che l’unico ritorno di fiamma che vedremo nei prossimi mesi sarà solo quello dei pompieri protagonisti del nuovo spin-off! Noi non stiamo già nella pelle, e voi?