diredonna network
logo
Stai leggendo: La fitness blogger che ha deciso di non depilarsi: “Voglio essere di ispirazione per le altre donne”

Briatore choc: "Non so come si possa vivere con 1300 euro al mese"

Gli scatti di Lalonie, 17 anni: "Con il mio corpo faccio ciò che voglio"

Blue Whale, il suicid game a colpi di selfie che ha ucciso 130 adolescenti in 6 mesi

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Dice basta a una dieta da 500 calorie, ma il web la insulta

Oroscopo dal 20 al 26 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Perché ho realizzato per la mia bambina una festa a tema... cacca"

La fitness blogger che ha deciso di non depilarsi: "Voglio essere di ispirazione per le altre donne"

La fitness blogger Morgan sostiene la sua scelta di non depilarsi: "Voglio ispirare le altre persone -dice- anche un corpo peloso può essere bello".

Non sto cercando di convincere gli altri a smettere di depilarsi i peli di gambe e ascelle, ma voglio ispirarli, e far capire loro di fare ciò che li fa sentire più a proprio agio con se stessi.

Morgan Mikenas è una bellissima fitness blogger che, stanca della schiavitù di gambe e ascelle perfettamente lisce, dall’inizio del 2016 ha deciso di abbandonare il rasoio in favore di un look totalmente naturale. È più di un anno, dunque, che i peli crescono spontaneamente sul suo corpo, e lei afferma di sentirsi perfettamente a proprio agio così. Certo Morgan non è la prima, soprattutto negli ultimi anni abbiamo visto un deciso ritorno al look non depilato, come se, all’aumentare del numero di uomini che scelgono di sfoggiare un corpo completamente glabro, corrispondesse un’altrettanta percentuale di donne che invece si è ribellata, liberandosi dal “giogo” di ceretta e creme depilatorie.

Fra le tante foto di Morgan sul suo profilo Instagram, che vanta più di 7000 followers, la gran parte è ovviamente dedicata al suo lavoro, ossia ai consigli di bellezza e per mantenere la forma fisica, ma sono molte anche le immagini che promuovono la bellezza naturale, e dove compaiono in bella vista i peli delle sue gambe e delle sue ascelle.

Non c’è niente di più raro, di più bello, di una donna che senza scuse vuol essere se stessa; comoda nella sua perfetta imperfezione. Per me, questa è la vera essenza della bellezza -scrive Morgan nel post citando una frase dello scrittore Steve Maraboli -Non solo la donna, ma proprio tutti! Immaginate se tutti avessero appena deciso che oggi è il giorno in cui vogliono amarsi ed essere se stessi. Accettate e amate il vostro corpo e i vostri “difetti”, perché si sa che sono proprio quelli a fare ciò che siete. Se siete messi focalizzati a esservi fedeli sempre, fedeli a voi stessi in ogni momento, dovete essere meno preoccupati di ciò che pensano gli altri, vi porterà alla pace della mente. Quando non si ha nulla da nascondere e si può essere liberamente se stessi, c’è una profonda pace / fiducia che ispirerà gli altri.

La battaglia per la bellezza naturale libera dai pregiudizi e dalle convenzioni sociali per Morgan, che si occupa anche di bambini, lavorando in un asilo, è cominciata a scuola, quando aveva appena 12 anni: le compagne la prendevano in giro per via delle sue gambe pelose quando indossava gli short, e Morgan era così sconvolta, una volta, da correre a casa supplicando sua madre di depilarla. Crescendo, però, ha capito che non poteva e non doveva farsi condizionare dai giudizi, anche pesanti, degli altri, e che doveva piacere prima di tutto a se stessa, a prescindere da cosa la gente potesse dire o pensare di lei, perciò, un po’ per orgoglio e un po’ per lanciare un messaggio, dal 2016 Morgan ha accettato tranquillamente di vedere i peli crescere sul suo bellissimo corpo.

Ho visto bambini di 8 o 9 anni radersi le gambe -spiega, a proposito dei bambini di cui si occupa, e che è abituata a portare in piscina ogni venerdì- capisci che a questi piccoli viene insegnato che è sbagliato che una donna abbia i peli, e io cerco di far capire loro che non è vero.

Nelle intenzioni di Morgan, però, non c’è solo la volontà di far comprendere agli altri che non c’è proprio nulla di sbagliato nei peli su un corpo femminile, ma anche ragioni decisamente più semplici e meno “nobili”. Molto candidamente, infatti la ragazza spiega:

Credo che il motivo numero uno sia perché è veramente lungo e richiede troppo tempo mettersi sotto la doccia, radersi, poi lavarmi. Un giorno mi sono chiesta ‘Perché lo sto facendo? Ci vuole così tanto tempo!’, così ho deciso di lasciar crescere i peli da soli. Mi è piaciuto, la mia pelle era così morbida, quando ti depili diventa ruvida, spinosa, e così ho lasciato perdere la depilazione”

Insomma, Morgan ha certamente, dal suo punto di vista, unito l’utile al dilettevole! E voi che ne pensate della sua scelta?