diredonna network
logo
Stai leggendo: Photoshop o no? Il mistero della gamba di Mara Venier e del capezzolo di Liam Payne

Photoshop o no? Il mistero della gamba di Mara Venier e del capezzolo di Liam Payne

Abuso di Photoshop o forse no? I misteriosissimi caso della gamba di Maria Venier e del capezzolo invisibile di Liam Payne hanno fatto molto discutere.
Fonte Instagram @mara_venier | Instagram @liampayne

Photoshop, croce e delizia delle star. Utilissimo per nascondere qualche imperfezione e rendere le nostre foto visibilmente più carine, ridicolo se ci si lascia prendere la mano e si creano “mutazioni” di vario tipo, facilmente “sgamabili” anche a occhio nudo.

Per molte di noi le star sono un punto di riferimento. Idolatriamo le donne più belle dello spettacolo fin da bambine e sogniamo di avere i loro corpi sodi e i loro capelli sempre perfetti. Ma come del resto capita in (quasi) tutto, l’apparenza inganna e, nonostante esistano alcune celebrità belle anche senza troppi chili di trucco addosso, non mancano le occasioni in cui neanche loro (o i loro fotografi) vogliono rinunciare alla perfezione aggiungendo qualche ritocchino qua e là.

Il mistero della gamba di Mara Venier

Fonte: Web

Mara Venier non ha certamente bisogno di Photoshop! A più di 60 anni è una donna bellissima e la sua figura viene impreziosita dal suo carattere allegro, simpatico e genuino. La conduttrice televisiva è scappata ai Caraibi con il marito Nicola Carraro e, attraverso il suo account Instagram, ha voluto mostrare ai suoi fan una meravigliosa fotografia con un panorama mozzafiato, degno di una cartolina.

La foto in questione è stata estrapolata da un servizio fotografico realizzato per il brand di moda Luisa Viola. Dato il meraviglioso scenario, Mara ha voluto rendere partecipi i suoi fan mostrando loro una piccola anteprima.

In realtà, la simpatica conduttrice ha notato qualcosa di apparentemente molto strano e, con l’ironia che la contraddistingue, ha pubblicato comunque la foto evidenziando “un’anomalia” visibilmente molto chiara su una parte del suo corpo: la gamba sinistra è deforme, quasi inumana e, a meno che non si tratti di uno strano effetto ottico (a guardar bene non così improbabile), potrebbe essere stata “vittima” di un fotoritocco finito male?

C’è lo zampino di Photoshop? In realtà lo scatto successivo pubblicato dalla Venier mostra che potrebbe trattarsi di un effetto ottico causato dal ginocchio e dal piede appoggiato sulla staccionata e, in ogni caso, ha tranquillizzato i fan sulla buona salute della gamba della conduttrice.

Il popolo del web si è diviso, come sempre, tra chi ha benevolmente invidiato la conduttrice notando solamente il meraviglioso panorama dietro di lei, chi appunto parla di un semplice effetto ottico (ginocchio piegato e piede appoggiato o solo il piede appoggiato) e chi, allegramente, ha sottolineato il fail del ritocchino.

Stessa sorte è toccato a un altro vip, privato del capezzolo:

Dov’è finito il capezzolo di Liam Payne?

Fonte: Web

Liam Payne è uno dei cantanti dei One Direction che ha conquistato il cuore di milioni di ragazze provenienti da tutto il mondo. Ciò che lo contraddistingue dal resto del gruppo è il visino dolce e angelico anche se, come abbiamo potuto appurare dalla foto sottostante, il fisico ben scolpito da atleta non gli manca.

Per tanto tempo abbiamo desiderato di vederlo senza veli e, quando finalmente Rollacoaster decide di regalarci una meravigliosa copertina con la sua bellezza in primo piano, ecco che arriva il ritocco di Photoshop che rovina tutto:

A questo punto la domanda che ci poniamo è solo una: “dov’è finito il capezzolo destro di Liam?” Se quello sinistro può essere nascosto dalla mano, quello destro pare sia scomparso nel nulla. Certo, potrebbe anche trattarsi di un semplice fatto di prospettiva che comporta a un effetto ottico indesiderato, ma se si guarda perfettamente, si direbbe proprio che sia sparito.

Non è certamente colpa del cantante, ma del fotografo che si è occupato di editare la sua immagine abusando un po’ troppo di Photoshop; dimostrazione del fatto che, a volte, la ricerca della perfezione può far commettere degli errori inutili e abbastanza evidenti.

Se non altro, tutto il resto è opera di madre natura: pettorali ben piazzati, addominali niente male e occhi da cerbiatto. O almeno si spera.