diredonna network
logo
Stai leggendo: Smettere di fumare prima dei 44 anni regala 9 anni di vita

"Non ci porterete via la libertà": la lezione di Ariana Grande e dei ragazzi d'oggi

Oggi Marco avrebbe compiuto gli anni: le toccanti parole di papà Gianni

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Smettere di fumare prima dei 44 anni regala 9 anni di vita

Chi fuma vive dieci anni in meno, ma gli anni "persi" con il vizio delle sigarette si possono recuperare in fretta smettendo il prima possibile.
Autosave-File vom d-lab2/3 der AgfaPhoto GmbH
Smettere di fumare è salutare. Non è una novità, ma uno studio sul New England Journal of Medecine afferma che fumare fa perdere in media almeno 10 anni di vita. Dieci anni che, se si abbandonano le sigarette, si possono recuperare: non è mai troppo tardi per perdere il vizio. Chi smette tra i 35 e i 44 anni può riprendersi 9 dei 10 anni persi e chi smette prima dei 35 cancella ogni rischio di morte prematura.
Più si va avanti con l’età meno sono gli anni recuperati, ma meglio tardi che mai.

Donne e uomini corrono gli stessi rischi. Chi fuma difficilmente riesce a spegnere le 80 candeline. Smettere non elimina il rischio di cancro ai polmoni  ma diminuisce quello di malattie cardiache. Il rischio di morte per le donne che fumano è molto più alto che in passato.
E sono di più.

aggiornamenti