diredonna network
logo
Stai leggendo: Stop ai test sugli animali: da marzo il divieto definitivo

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Gessica, sfigurata dall'acido: "La strada è lunga, ma tengo duro". Il video messaggio su Facebook

Figli che uccidono i genitori: 7 casi shock

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Stop ai test sugli animali: da marzo il divieto definitivo

Finalmente il veto, in programma dal 2009, contro i test sugli animali per le industrie cosmetiche sarà attivo definitivamente da marzo di quest'anno.
stop-test-cosmetici

Finalmente uno stop definitivo che arriva dall’Unione europea: dall’11 marzo sarà infatti vietato vendere e importare prodotti di bellezza testati sugli animali. Dall’11 luglio saranno inoltre obbligatorie delle etichette che possano garantire la sicurezza dei consumatori e saranno fissate delle regole contro gli spot pubblicitari ingannevoli.

Una legge che dal 2009 è stata rinviata più volte, ma che ora è definitiva.  “Si tratta dei test di tossicità a uso ripetuto che si effettuano nei casi di nuovi ingredienti la cui sicurezza nel lungo termine non è ancora nota. La deroga era stata decisa perché non erano stati individuati metodi alternativi all’uso di animali dal Centro europeo per la convalida di metodi alternativi, Ecvam” spiega Stefano Dorato, il direttore relazioni scientifiche e normative Unipro. Anche i nanomateriali dovranno essere indicati nella lista degli ingredienti. 

Un veto atteso da molto tempo dalle associazioni di animalisti di tutto il mondo, ma ignorato da moltissime industrie produttrici.