diredonna network
logo
Stai leggendo: Stop ai test sugli animali: da marzo il divieto definitivo

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Itzel, la ragazza di 15 anni che ha ucciso il suo stupratore, è stata assolta

Stop ai test sugli animali: da marzo il divieto definitivo

Finalmente il veto, in programma dal 2009, contro i test sugli animali per le industrie cosmetiche sarà attivo definitivamente da marzo di quest'anno.
stop-test-cosmetici

Finalmente uno stop definitivo che arriva dall’Unione europea: dall’11 marzo sarà infatti vietato vendere e importare prodotti di bellezza testati sugli animali. Dall’11 luglio saranno inoltre obbligatorie delle etichette che possano garantire la sicurezza dei consumatori e saranno fissate delle regole contro gli spot pubblicitari ingannevoli.

Una legge che dal 2009 è stata rinviata più volte, ma che ora è definitiva.  “Si tratta dei test di tossicità a uso ripetuto che si effettuano nei casi di nuovi ingredienti la cui sicurezza nel lungo termine non è ancora nota. La deroga era stata decisa perché non erano stati individuati metodi alternativi all’uso di animali dal Centro europeo per la convalida di metodi alternativi, Ecvam” spiega Stefano Dorato, il direttore relazioni scientifiche e normative Unipro. Anche i nanomateriali dovranno essere indicati nella lista degli ingredienti. 

Un veto atteso da molto tempo dalle associazioni di animalisti di tutto il mondo, ma ignorato da moltissime industrie produttrici.