diredonna network
logo
Stai leggendo: Animalier: dal leopardato al maculato, come indossare la tendenza urban jungle!

Trench: storia di un capo senza tempo!

Calzedonia Costumi 2017: tutte le novità della nuova collezione estiva!

Orecchini uncinetto: l'accessorio glamour per ogni occasione!

Pronovias 2017, abiti da sposa da sogno: scoprite con noi l'ultima collezione!

Microdermal: il piercing punto luce per farsi notare!

Collezioni San Valentino 2017: le proposte di Intimissimi e Calzedonia

Tra rouches e tessuti morbidi, ecco la nuova collezione Zara primavera estate 2017!

Sai perché i camici dei medici sono verdi o blu?

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Animalier: dal leopardato al maculato, come indossare la tendenza urban jungle!

Dal leopardato al maculato, le stampe animalier con il loro fascino esotico e selvaggio conquistano le passerelle: scopri i capi e gli accessori animalier must have dell'inverno 2017!
Animalier

Che sia leopardato, maculato, zebrato o pitonato… una cosa è certa: la tendenza animalier è un cult anche per l’inverno 2017! Un trend intramontabile che non smette mai di stupire con il suo fascino a tratti selvaggio ed esotico e le sue stampe animalier dallo stile urban-chic-jungle, per donne dall’animo ruggente e dalla spiccata femminilità che non hanno paura di osare… anche in città!

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sullo stile animalier e come mixare tra loro capi e accessori per un look grintoso e sensuale!

Animalier: storia di uno stile intramontabile

Animalier

Lo stile animalier ha origini lontane: già nell’antica Grecia le donne erano solite indossare abiti dalle fantasie animalier, conosciute come “zoote”, per poi proseguire in epoca greco-romana legate al culto dionisiaco. Nell’iconografia quattrocentesca perfino la Maddalena veniva raffigurata con la pelliccia maculata, per simboleggiare il passato peccaminoso della santa. Assunse invece una connotazione oscura nel Rinascimento, epoca in cui si studiava il culto pagano e l’antica civiltà egizia che associava il leopardo e la sua natura selvaggia all’esoterico e all’aldilà. In particolare il manto a macchie era un forte richiamo alla libido tipica degli animali selvatici.

A partire dalla fine dell’800  e i primi del 900 lo stile animalier assunse una veste del tutto nuova, più moderna, con il movimento britannico Aesthetic Movement e i suoi capi femminili caratterizzati dallo stile a macchie. Gli anni ’50 segnano un ritorno delle stampe animalier con l’immagine del 1952 che ritrae la bellissima Ava Gardner in perle e guêpière leopardata.

La vera consacrazione dello stile animalier avviene nella sfilata del 1947: Christian Dior porta in passerella la sua prima collezione fatta di elegantissimi abiti da sera in chiffon rigorosamente in stampa maculata. Riproposto a più riprese nel corso degli anni da molti stilisti, Valentino prima e Versace poi, l’animalier domina passerelle di alta moda e pagine patinate. Indimenticabile l’immagine di una giovane Naomi Campbell in un total look animalier in un servizio fotografico di Vogue Italia del 1991.

Lo stilista che ha fatto dello stile animalier un suo marchio distintivo è Roberto Cavalli, chiamato non a caso il “Re dell’animalier”, da lui riproposto dagli anni ’70 in poi e in tutte le sue declinazioni!

Animalier: la tendenza urban jungle indossata dalle star

Animalier

Lo stile urban jungle ha conquistato anche le nostre amate star, che ci danno tanti spunti interessanti per mixare tra loro capi e accessori animalier e creare un look sempre nuovo e di tendenza!

Che cosa ne dite di un cappotto leopardato, pezzo chiave della stagione? Magari in abbinamento ad un toal look black come insegna la bellissima Bella Hadid!

Per una serata very chic l’ideale è un delizioso vestito maculato sui toni del bianco lungo fino alle caviglie come quello indossato dall’eterea Kate Moss, abbinato ad una semplicissima pochette e un paio di décolleté nere. Oppure in alternativa un paio di morbidi pantaloni animalier come quelli proposti dalla bella Rihanna da indossare con una camicetta e la immancabili décolleté.

Per un passeggiata in centro con le amiche potete prendere spunto dal look della top model del momento, Gigi Hadid, che indossa una giacca zebrata perfetta con una minigonna, t-shirt e sneakers!

Date libero sfogo alla vostra creatività!

Proposte animalier per l’inverno 2017

Scopriamo quali sono i capi e gli accessori animalier di tendenza in questo inverno 2017 che non possono assolutamente mancare nel vostro guardaroba!

1. Abbigliamento animalier

Animalier

Maculato e animalier dominano la moda invernale nelle loro infinite declinazioni: leopardato, zebrato, tigrato… ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche! Tra le proposte low cost di tendenza in questa stagione: la blusa animal print con dettagli semitrasparenti targata Zara e poi ancora l’irrinunciabile cappottino animalier capospalla della stagione, qui nella versione zebrata di Mango o, in alternativa, la maxi giacca leopardata proposta da Pull&Bear.

Tra le proposte di alta moda: la gonna a matita firmata Burberry; un animalier coloratissimo caratterizza l’intera collezione targata Kenzo per H&M, come la felpa dal fascino esotico e selvaggio e colori fluo. Graffianti e dal fascino felino i pantaloni eleganti firmati Alberta Ferretti.

2. Accessori animalier

Animalier

Per chi ama i dettagli e gli accessori safari, sono tante le proposte animalier di tendenza i questo inverno 2017! Come la borsa tracolla sui toni del beige con dettagli in pitone della collezione Calvin Klein, gli stivaletti maculati con tacco quadrato nella versione low cost di Mango, oppure ancora gli occhiali da sole firmati Dolce & Gabbana.

Per le più freddolose ecco il delizioso e caldo berretto maculato proposto da Mango e la sciarpa targata Pull&Bear e, ultima ma non ultima, la favolosa cintura effetto zebrato firmata Isabel Marant, per un inverno a tutto stile!

Animalier in passerella

Animalier

È animalier-mania sulle passerelle! A partire dal bellissimo abito che mixa magistralmente macchie di leopardo, pizzi e merletti firmato Emanuel Ungaro. I capispalla, protagonisti assoluti della stagione fredda, sono riproposti in tessuti leorpardati come nella collezione targata Bottega Veneta. La collezione Givenchy gioca e con fantasie e stampe animalier dal maculato al pitone e colori pop!