diredonna network
logo
Stai leggendo: Sesso per un milione di like su facebook

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Sesso per un milione di like su facebook

Due amici scherzano su facebook: "se arrivo al milione di like, lei verrà a letto con me". In meno di 24 ore, grazie al tifo del web, la missione è stata compiuta.
un-milione-like

Inizia tutto come un gioco. Durante una festa Petter Kverneng fa il cascamorto con la sua amica Cathrine che lo rifiuta e lo provoca: “Vengo a letto con te se riesci ad ottenere un milione di like su facebook”. Prendendola sportivamente, il ragazzo lancia l’appello tramite un cartellone giallo e posta la foto sul suo profilo.

In meno di 24 ore: obbiettivo raggiunto! Hanno tifato tutti per lui: “Ragazzo – ha scritto uno dei suoi sostenitori – fatti una doccia e preparati, perché stasera toccherai il Paradiso con un dito”. Uno scherzo che ha attirato anche la stampa e il giovane si è visto quindi “costretto” a spiegare il divertente fatto. In realtà lo scatto doveva essere semplicemente ristretto a lui e alla sua cerchia di amici, non immaginava sicuramente di ottenere tutto quel consenso da ogni parte del mondo. Catherine manterrà la promessa anche se ha chiesto di rimuovere la foto su facebook.

Mossa piuttosto inutile dato che ormai la foto in questione fa già parte del mondo web senza nessun filtro per la privacy.

In ogni caso: Petter hai vinto tutto!