diredonna network
logo
Stai leggendo: Sesso per un milione di like su facebook

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Gessica, sfigurata dall'acido: "La strada è lunga, ma tengo duro". Il video messaggio su Facebook

Figli che uccidono i genitori: 7 casi shock

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Perdonatemi, mamma e papà, se potete": la lettera di Michele, 30 anni, suicida per colpa del precariato

Sesso per un milione di like su facebook

Due amici scherzano su facebook: "se arrivo al milione di like, lei verrà a letto con me". In meno di 24 ore, grazie al tifo del web, la missione è stata compiuta.
un-milione-like

Inizia tutto come un gioco. Durante una festa Petter Kverneng fa il cascamorto con la sua amica Cathrine che lo rifiuta e lo provoca: “Vengo a letto con te se riesci ad ottenere un milione di like su facebook”. Prendendola sportivamente, il ragazzo lancia l’appello tramite un cartellone giallo e posta la foto sul suo profilo.

In meno di 24 ore: obbiettivo raggiunto! Hanno tifato tutti per lui: “Ragazzo – ha scritto uno dei suoi sostenitori – fatti una doccia e preparati, perché stasera toccherai il Paradiso con un dito”. Uno scherzo che ha attirato anche la stampa e il giovane si è visto quindi “costretto” a spiegare il divertente fatto. In realtà lo scatto doveva essere semplicemente ristretto a lui e alla sua cerchia di amici, non immaginava sicuramente di ottenere tutto quel consenso da ogni parte del mondo. Catherine manterrà la promessa anche se ha chiesto di rimuovere la foto su facebook.

Mossa piuttosto inutile dato che ormai la foto in questione fa già parte del mondo web senza nessun filtro per la privacy.

In ogni caso: Petter hai vinto tutto!