diredonna network
logo
Stai leggendo: Cane coraggioso salva la sua amica ferita dai binari ferroviari

Cane coraggioso salva la sua amica ferita dai binari ferroviari

"Il cane è il migliore amico dell'uomo". Quante volte avete sentito questa frase? Il cane è un animale molto sensibile in natura che riesce a percepire ogni singola emozione di chi gli sta accanto. Se c'è ancora qualcuno che pensa il contrario, dopo aver letto questo articolo cambierà idea. Oggi vogliamo raccontarvi la storia di un cane eroe che ha salvato la sua amica ferita dalle rotaie di un treno.
Fonte: Boredpanda

 

Il cane è conosciuto in tutte le parti del mondo come l’animale più fedele in assoluto. Riesce a percepire ogni sensazione ed emozione degli esseri umani, sta male quando stiamo male, ci coccola quando ne abbiamo bisogno senza neanche chiederglielo, riesce a farci ridere senza neanche pronunciare una sola parola e ha una costante sensazione di protezione nei nostri confronti. Noi capiamo lui quando vuole mangiare, quando vuole bere e capiamo quando vuole giocare. Ma lui, senza neanche parlare la nostra lingua, capisce fino in fondo quando abbiamo qualche preoccupazione, quando stiamo male per un determinato motivo, quando c’è qualcosa che ci preoccupa e, addirittura, quando siamo malati e noi non ce ne accorgiamo neanche.

I cani non sono solamente i migliori amici dell’uomo, ma avendo naturalmente un animo buono e sensibile, si aiutano a vicenda. Oggi vogliamo raccontarvi l’incredibile storia di un salvataggio da parte di un cane della sua amica cagnolina che, stando troppo male e non riuscendo neanche a muoversi, era bloccata al centro di un binario ferroviario e per due giorni, i treni le passavano sopra senza, fortunatamente, peggiorare le sue condizioni o nel peggiore dei casi, ucciderla. Il suo amico le è corso in aiuto e, non potendo fare niente per salvarla, ha deciso di sdraiarsi accanto a lei e tenerle compagnia, nella speranza che qualcuno li avrebbe potuti aiutare presto.

Fonte: Boredpanda

La storia si è svolta a Uzhgorod, in Ucraina e a raccontarla è stato Denis Malafeyev (uno dei soccorritori degli animali) su Facebook. L’uomo racconta che una volta raggiunto il luogo, insieme agli altri membri del gruppo di salvataggio, scoprì che la cagnolina (Lucy) era stata ferita e non poteva muoversi. Il cane (Panda) ogni volta che sentiva il rumore del treno che stava per arrivare, invitava Lucy a spingere la testa verso il suolo in modo da lasciare il passaggio libero al treno. Lucy e Panda fecero così per due giorni di fila e Panda si preoccupava di tenere Lucy sempre al caldo.

Non deve essere stato per niente facile per i cani riuscire a sopravvivere nel bel mezzo della neve, con il freddo gelido che accarezzava i loro corpi, senza mangiare e senza bere per due giorni di fila. Soprattutto per Lucy che oltre a subire tutto questo era anche ferita e non poteva muoversi.

Ed ecco come anche un animale così indifeso, senza poter chiedere aiuto, senza poter chiamare i soccorsi e senza poter fare nient’altro che stare lì ad aspettare qualcuno pronto a salvarli, è stato tanto coraggioso e ha rischiato la vita nell’aiutare la sua amica. È stato un vero e proprio eroe. Chi di noi lo avrebbe fatto? Saremmo stati su un binario a farci passare un treno sopra per ben due giorni? Con questo episodio è facile rendersi conto di quanto sia vera la teoria che dimostra che il cane è l’animale più fedele che ci sia. Non si viene mai traditi dal proprio cane.

Fortunatamente, i due cani stanno molto bene; hanno avuto assistenza medica, Lucy non ha riportato fratture ma lividi molto grandi. Adesso, i due cagnolini sono stati affidati ai rispettivi padroni. Ma com’è possibile che nessuna delle famiglie dei due cani non ne abbia denunciato la scomparsa? Sono in mani sicure? I due cani sono stati avvistati sul binario ferroviario da gente perfettamente estranea che, fortunatamente, ha avuto il pensiero di contattare il servizio di salvataggio animale del Paese. Prima di chiamare i soccorsi, la gente del luogo ha cercato più volte di avvicinarsi ai due cani per poterli trascinare fuori dal binario ma Panda li allontanava perché probabilmente pensava che gli avrebbero fatto del male.

Fonte: Boredpanda

Non ci resta, quindi, che augurare una pronta guarigione a Lucy con la speranza che i due cagnolini non si perdano di vista.