diredonna network
logo
Stai leggendo: Arrivano in migliaia al compleanno della figlia dopo un invito Facebook e finisce in tragedia

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Come in "Ritorno al futuro": le scarpe che si allacciano da sole

"Streghe": è in arrivo un prequel della serie?

Pasta di sale: la ricetta ideale per creazioni e decorazioni fai da te

Arrivano in migliaia al compleanno della figlia dopo un invito Facebook e finisce in tragedia

Nei paesi latini, la "Quinceanera", ossia il compimento dei 15 anni, è per le ragazze una tappa importante che segna il passaggio all'età adulta e che per tradizione va festeggiata in modo sfarzoso. L'invito social al compleanno di Rubi diventa in poco tempo virale e alla festa arrivano in migliaia. Purtroppo un incidente trasforma un momento di gioia in tragedia.

Se c’è qualcosa che Internet ci ha insegnato è che spesso basta davvero molto poco affinché un post diventi virale anche (e forse soprattutto) quando non lo vorremmo. Sicuramente questa è la lezione che hanno imparato i genitori di Rubi Igarra Garcia.

Ma andiamo con ordine. In Messico compiere 15 anni è una tappa significativa per la vita di un’adolescente, la “Quinceanera” è per le ragazze dei paesi latini un momento importante che determina il passaggio dall’infanzia all’età adulta. Così il padre di Rubi ha deciso di rendere il compleanno di sua figlia qualcosa di straordinario. Alla festa persino le esibizioni di tre band locali e una corsa di cavalli con tanto di premio di 490 dollari per il vincitore.

Invece del classico e forse un pizzico obsoleto “invito cartaceo”, nell’era di Internet il papà di Rubi ha optato per un annuncio social su Facebook e Twitter, ossia un video in cui l’uomo ha affermato che “tutti sarebbero stati i benvenuti”.

L’invito è rimbalzato da social in social, da piattaforma in piattaforma diventando virale tanto che, in base a quanto riportato dalla BBC, le adesioni sono arrivate a superare il milione. Alcune compagnie aree hanno perfino proposto voli con il 30% di sconto per coloro che sarebbero andati alla festa.

L’uomo ha poi spiegato che in realtà l’invito era rivolto ad amici, parenti e membri della comunità, ma una volta resosi conto dell’incredibile portata dell’annuncio ha deciso di lasciar correre e che al party della figlia non avrebbe mandato via nessuno.

Il Web si è scatenato con meme e post che ironizzavano sulla vicenda e allo stesso tempo alimentavano la diffusione dell’invito stesso. Addirittura per l’occasione sono state messe in allerta le forze di polizia locali e la Croce Rossa a causa dell’enorme partecipazione prevista.

Alla fine nel paesino di La Joya, nel Messico centrale, il luogo della festa, si sono presentati “soltanto” in alcune migliaia.

A gettare un’ombra sul compleanno un incidente accaduto durante la corsa dei cavalli. Félix Peña, un fantino esperto di 66 anni è caduto da cavallo ed è stato travolto dagli animali in corsa. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare ed è morto poche ore dopo in ospedale.

Una tragica conclusione per quello che sarebbe dovuto essere un compleanno da favola.