diredonna network
logo
Stai leggendo: Il pancione di Shakira per l’Unicef

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

Il pancione di Shakira per l'Unicef

La cantante ed il compagno Piquè pubblicano le prime foto del pancione, e propongono di devolvere il ricavato del loro baby shower per una nobile causa.
shakira-piquè

Una storia d’amore vissuta sotto l’attenzione generale, e così pare essere anche per l’attesa del loro tanto sospirato primo erede. Sui rispettivi canali social, lei descrive i suoi momenti più belli, da futura mamma, lui si lancia in romantiche dichiarazioni d’amore per il piccolo che verrà; tuttavia, la vera notizia, arriva da una foto pubblicata negli ultimi giorni sui loro rispettivi profili.

Un bellissimo ritratto, in cui i due innamorati appaiono a petto-pancia nudi per mostrare la loro felicità, e chiedere che il ricavato del baby shower che festeggerà il piccolo o la piccola Piquè in arrivo, possa essere devoluto interamente a favore dell’Unicef.

In prima fila da anni, nella difesa dei diritti dei più deboli, l’affascinante cantante sudamericana ha voluto prestare il suo “pancione” per una buona causa,  diventando così una testimonial di tutto rispetto. L’iniziativa ha riscosso un enorme successo, ed i proventi non sono ovviamente mancati.

Una volta tanto, una celebrità che “posa senza veli”, e senza personali secondi fini!