diredonna network
logo
Stai leggendo: Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

Gli Harry Potter Studios cercano personale: sfoderate le vostre bacchette

Oroscopo dal 21 al 27 settembre - Come sopravvivere alle stelle

Ryanair: tutti i voli cancellati e cosa fare se c'è anche il tuo

Lady Gaga, ricoverata per fibromialgia: "I dolori mi impediscono una vita normale"

William Pezzulo, sfigurato con l'acido dalla ex: "La violenza non ha sesso"

Caterina Balivo: "Perché ho chiamato mia figlia Cora"

"Sono diventata mora, ho tolto tacchi e lenti: così ho fatto carriera"

Ecco One Step 2: la mitica Polaroid è davvero tornata

Firenze, segrega la figlia per 4 anni e la dà in sposa per 15mila euro

Adam Levine e Behati Prinsloo: "Vogliamo 100 bambini". Per ora annunciano il secondo così

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per la strada da alcuni passanti. L'uomo è stato arrestato.
violenza-bergamo

Una al giorno. Una ragazza è stata violentata dopo essere stata attirata a Roma con un finto annuncio di lavoro. L’uomo, 50 anni e romano, è stato arrestato dalla Polizia. La vittima, una 30 enne “colpevole” di aver risposto ad un annuncio di lavoro su internet”.

La ragazza è andata fino a Roma, ricca di speranza per una nuova occupazione. Avrebbe dovuto fare la badante, per 500 euro al mese. L’uomo è andata a prenderla nel luogo prestabilito per poi portare la ragazza nella sua abitazione, dove ha rivelato le sue vere intenzioni. Appena passato l’uscio di casa infatti, l’uomo ha chiuso a chiave la porta e ha avvicinato pesantemente la donna, palpeggiandola e cercando di spogliarla. Dopo essersi denudato l’ha costretta a masturbarlo.

La 30enne, in lacrime, è stata avvicinata successivamente per strada da alcuni passanti e subito è stato chiamato il 113. Dopo gli accertamenti in ospedale, la donna è stata ascoltata e gli agenti del reparto volanti e del commissariato Prenestino si son messi subito alla ricerca. Trovato l’uomo, i poliziotti hanno sequestrato anche materiale pornografico e un pc dove erano evidenziati altri annunci con offerte di lavoro.
Le indagini continuano, sperando che questo sia stato l’unico caso di violenza da parte dell’uomo.