diredonna network
logo
Stai leggendo: Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

Quel "signora, ha goduto?" quando 5 uomini stuprarono Franca Rame

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quella rabbia al volante che uccide sempre più spesso

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per la strada da alcuni passanti. L'uomo è stato arrestato.
violenza-bergamo

Una al giorno. Una ragazza è stata violentata dopo essere stata attirata a Roma con un finto annuncio di lavoro. L’uomo, 50 anni e romano, è stato arrestato dalla Polizia. La vittima, una 30 enne “colpevole” di aver risposto ad un annuncio di lavoro su internet”.

La ragazza è andata fino a Roma, ricca di speranza per una nuova occupazione. Avrebbe dovuto fare la badante, per 500 euro al mese. L’uomo è andata a prenderla nel luogo prestabilito per poi portare la ragazza nella sua abitazione, dove ha rivelato le sue vere intenzioni. Appena passato l’uscio di casa infatti, l’uomo ha chiuso a chiave la porta e ha avvicinato pesantemente la donna, palpeggiandola e cercando di spogliarla. Dopo essersi denudato l’ha costretta a masturbarlo.

La 30enne, in lacrime, è stata avvicinata successivamente per strada da alcuni passanti e subito è stato chiamato il 113. Dopo gli accertamenti in ospedale, la donna è stata ascoltata e gli agenti del reparto volanti e del commissariato Prenestino si son messi subito alla ricerca. Trovato l’uomo, i poliziotti hanno sequestrato anche materiale pornografico e un pc dove erano evidenziati altri annunci con offerte di lavoro.
Le indagini continuano, sperando che questo sia stato l’unico caso di violenza da parte dell’uomo.