diredonna network
logo
Stai leggendo: Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

"Ho perso 83 chili, sono soddisfatta, ma ora ho un 'vestito' di pelle in eccesso"

"Le donne che si sposano rischiano di diventare povere"

Paola Turci: "Mai più con un uomo". Niente figli? "Oggi ringrazio il cielo"

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per strada

Adescata per un finto lavoro, viene violentata e trovata in lacrime per la strada da alcuni passanti. L'uomo è stato arrestato.
violenza-bergamo

Una al giorno. Una ragazza è stata violentata dopo essere stata attirata a Roma con un finto annuncio di lavoro. L’uomo, 50 anni e romano, è stato arrestato dalla Polizia. La vittima, una 30 enne “colpevole” di aver risposto ad un annuncio di lavoro su internet”.

La ragazza è andata fino a Roma, ricca di speranza per una nuova occupazione. Avrebbe dovuto fare la badante, per 500 euro al mese. L’uomo è andata a prenderla nel luogo prestabilito per poi portare la ragazza nella sua abitazione, dove ha rivelato le sue vere intenzioni. Appena passato l’uscio di casa infatti, l’uomo ha chiuso a chiave la porta e ha avvicinato pesantemente la donna, palpeggiandola e cercando di spogliarla. Dopo essersi denudato l’ha costretta a masturbarlo.

La 30enne, in lacrime, è stata avvicinata successivamente per strada da alcuni passanti e subito è stato chiamato il 113. Dopo gli accertamenti in ospedale, la donna è stata ascoltata e gli agenti del reparto volanti e del commissariato Prenestino si son messi subito alla ricerca. Trovato l’uomo, i poliziotti hanno sequestrato anche materiale pornografico e un pc dove erano evidenziati altri annunci con offerte di lavoro.
Le indagini continuano, sperando che questo sia stato l’unico caso di violenza da parte dell’uomo.