diredonna network
logo
Stai leggendo: “Le donne non escano sole la sera!” Il coprifuoco a Bergamo dopo lo stupro

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

Quel "signora, ha goduto?" quando 5 uomini stuprarono Franca Rame

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quella rabbia al volante che uccide sempre più spesso

"Le donne non escano sole la sera!" Il coprifuoco a Bergamo dopo lo stupro

"Le donne sono l'anello debole della società, sarebbe bene che di sera non uscissero da sole".Questa sembra essere la soluzione al problema secondo il procuratore, dopo lo stupro avvenuto in pieno centro a Bergamo.
stupro-petizione-online
Il procuratore di Bergamo, Francesco Dettori, dopo lo stupro avvenuto in pieno centro qualche giorno fa , lancia l’allarme: “Le donne sono l’anello debole della società, sarebbe bene che di sera non uscissero da sole”.
Ed è polemica. 
La femmina considerata ancora come oggetto del possesso e una frase che enfatizza gli esistenti problemi logistici legati alla sicurezza. Cittadini che devono compiere sforzi che sembrano cozzare contro i diritti alla persona.
Il procuratore ci tiene a sottolineare che, nonostante l’invito a non uscire da sole, non pensa minimamente che certe donne provochino troppo, cercandosi poi la violenza. Si scusa inoltre con tutta la cittadina per non essere riuscito a fornire la degna protezione, ammettendo una sconfitta della convivenza civile.

Avrebbe dovuto soprattutto scusarsi per quello.