diredonna network
logo
Stai leggendo: “Le donne non escano sole la sera!” Il coprifuoco a Bergamo dopo lo stupro

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Charli, la modella mostra la cellulite: "Non me ne vergogno"

Oroscopo dal 13 al 19 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

Omicidio di identità: "Sfregiare con l'acido è uccidere"

Come Mowgli: la vera storia della bimba allevata dalle scimmie nella foresta

"Le donne non escano sole la sera!" Il coprifuoco a Bergamo dopo lo stupro

"Le donne sono l'anello debole della società, sarebbe bene che di sera non uscissero da sole".Questa sembra essere la soluzione al problema secondo il procuratore, dopo lo stupro avvenuto in pieno centro a Bergamo.
stupro-petizione-online
Il procuratore di Bergamo, Francesco Dettori, dopo lo stupro avvenuto in pieno centro qualche giorno fa , lancia l’allarme: “Le donne sono l’anello debole della società, sarebbe bene che di sera non uscissero da sole”.
Ed è polemica. 
La femmina considerata ancora come oggetto del possesso e una frase che enfatizza gli esistenti problemi logistici legati alla sicurezza. Cittadini che devono compiere sforzi che sembrano cozzare contro i diritti alla persona.
Il procuratore ci tiene a sottolineare che, nonostante l’invito a non uscire da sole, non pensa minimamente che certe donne provochino troppo, cercandosi poi la violenza. Si scusa inoltre con tutta la cittadina per non essere riuscito a fornire la degna protezione, ammettendo una sconfitta della convivenza civile.

Avrebbe dovuto soprattutto scusarsi per quello.