diredonna network
logo
Stai leggendo: Scotch sulla bocca agli alunni: indagata una maestra di Reggio Emilia

Caso Diele: Ilaria non è morta perché "la giornata in cui fai una cazzata capita a tutti"

"Mi fanno paura gli uomini che..." quel messaggio di Maria, uccisa dall'ex

"Non accettiamo animali e gay", ma "scusate se sembro troglodita"

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Dai 13 anni sono stata abusata più volte dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

Scotch sulla bocca agli alunni: indagata una maestra di Reggio Emilia

Una maestra maltratta i bambini della sua classe, giustificando il suo comportamento.Ora è indagata.
bambini-scotch-scuola

 

Tre bambini di sei anni, due italiani e uno straniero, sono vittime di maltrattamenti da parte della loro insegnante. La maestra avrebbe, secondo l’accusa, tappato la bocca con del nastro adesivo ai piccoli e in più di un’occasione li avrebbe addirittura legati ad una sedia.

Il fatto è stato denunciato dai genitori alla Procura. L’ipotesi accusatoria è quella di maltrattamenti in famiglia e in questi giorni gli investigatori stanno ascoltando diverse testimonianze. La maestra nel frattempo è stata allontanata ed ora insegna in un’altra scuola. Si difende dalle accuse giustificandosi e incolpando l’irrequietezza e la maleducazione dei bambini. Non ha ammesso però l’uso di nastro adesivo sulla bocca.