diredonna network
logo
Stai leggendo: Quattordicenne suicida:è di nuovo allarme bullismo? I saluti via twitter.

"Mi fanno paura gli uomini che..." quel messaggio di Maria, uccisa dall'ex

"Non accettiamo animali e gay", ma "scusate se sembro troglodita"

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

"Vi racconto la mia vita con un solo seno"

Quel bacio tra la sieropositiva e il dottore: "La mia vita con l'HIV"

William e Harry: "Mamma sapeva che la vita vera è fuori dalle mura del Palazzo"

Quattordicenne suicida:è di nuovo allarme bullismo? I saluti via twitter.

Ennesimo suicidio di una giovanissima.L'informazione si diffonde tramite hastag di twitter: un urlo di rabbia e dolore dei ragazzi di oggi.

L’ennesimo caso di suicidio con protagonista un’adolescente,questa volta una ragazzina,si è verificato nella notte tra il 4 e il 5 Gennaio. Carolina,così si chiamava la ragazza,si era trasferita da poco a Novara dove frequentava la scuola Pascal e prendeva parte alle attività sportive nel pomeriggio.

Ignote le cause del gesto ma si pensa che sia la conseguenza di ripetuti atti di bullismo probabilmente subiti dalla ragazza descritta da tutti come bella e solare. Spetterà agli inquirenti indagare a fondo nella vicenda e comprendere davvero cosa abbia spinto Carolina a buttarsi dalla finestra del terzo piano dell’abitazione in cui viveva.

Ciò che però in queste ore sta accadendo non era avvenuto nemmeno per Andrea,il tristemente noto ragazzino dai pantaloni rosa.

Su Twitter molti coetanei della giovane si sono mobilitati tramite l’hashtag  #RIPCarolina affinchè la notizia venisse diffusa repentinamente e almeno si discutesse di  quello che potrebbe quasi essere definito un fenomeno, un sintomo forse, di una società ormai andata alla sbando. Indicativo il messaggio di uno di questi ragazzi “non si tratta solamente di questa ragazza, ma di tutte quelle persone che hanno paura di ‘vivere’ per colpa dei bulli.” ( @ aryanistic) e ancora “MENTRE VOI ADULTI COMBATTETE CONTRO MONTI E LE TASSE,NOI ADOLESCENTI COMBATTIAMO CONTRO IL BULLISMO,L’AUTOLESIONISMO E ALTRO.” ( @boobear).Un urlo di rabbia,sgomento e soprattutto di richiesta di aiuto.