diredonna network
logo
Stai leggendo: Giudice autorizza vedova ad utilizzare lo sperma del marito.

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Trascurano i figli per accudire i loro 12 cani": giudice toglie i figli a una coppia

Gessica, sfigurata dall'acido: "La strada è lunga, ma tengo duro". Il video messaggio su Facebook

Figli che uccidono i genitori: 7 casi shock

Oroscopo dal 9 al 15 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

"Perdonatemi, mamma e papà, se potete": la lettera di Michele, 30 anni, suicida per colpa del precariato

Giudice autorizza vedova ad utilizzare lo sperma del marito.

Il tribunale di Perth permette ad una vedova australiana di poter utilizzare lo sperma del marito morto suicida per la fecondazione in vitro.

 

Grazie ad un’udienza vera e propria del tribunale di Perth, una vedova australiana ha ottenuto il permesso di poter utilizzare lo sperma del marito morto suicida.

Dopo anni di tentativi, la coppia aveva iniziato un trattamento di fecondazione in vitro per avere un bambino. Il giorno successivo al suicidio la signora aveva chiesto di poter prelevare lo sperma del defunto per conservarlo, ma ciò gli era stato negato. Il tribunale locale ha immediatamente accolto l’istanza e il giudice James Edelman ha stabilito che tali richieste, se fatte da parenti stretti, devono essere soddisfatte, ammonendo l’ospedale e augurando che casi del genere non debbano più ricorrere ad un’udienza.

Le restrizioni verranno applicate solo nel caso in cui una persona muore in circostanze sospette quando sarà necessaria l’approvazione del magistrato che si occupa delle cause e delle circostanze di morte.