diredonna network
logo
Stai leggendo: Giudice autorizza vedova ad utilizzare lo sperma del marito.

Amazon Wardrobe: scegli, prova a casa gratuitamente, poi decidi se comprare

Creazioni in fimo: 3 idee facili, super carine e come realizzarle

Pronte a comprare i mobili Ikea su Amazon?

Internata in una clinica psichiatrica per impedirle di abortire: la drammatica storia di questa ragazza

Maturità 2017: ecco tutte le tracce della prima prova

Sexting, quella "prova d'amore" che può costare la vita

"Perché mi dice che le faccio schifo?": la risposta di Sergio Sylvestre contro gli haters

Jovanotti e la lettera di Pif: "Mi fa schifo chi se ne sbatte dei disabili"

Saldi estivi 2017: quando iniziano Regione per Regione e i must have della stagione!

Spose bambine: perché migliaia di minorenni si sposano ogni anno negli USA

Giudice autorizza vedova ad utilizzare lo sperma del marito.

Il tribunale di Perth permette ad una vedova australiana di poter utilizzare lo sperma del marito morto suicida per la fecondazione in vitro.

 

Grazie ad un’udienza vera e propria del tribunale di Perth, una vedova australiana ha ottenuto il permesso di poter utilizzare lo sperma del marito morto suicida.

Dopo anni di tentativi, la coppia aveva iniziato un trattamento di fecondazione in vitro per avere un bambino. Il giorno successivo al suicidio la signora aveva chiesto di poter prelevare lo sperma del defunto per conservarlo, ma ciò gli era stato negato. Il tribunale locale ha immediatamente accolto l’istanza e il giudice James Edelman ha stabilito che tali richieste, se fatte da parenti stretti, devono essere soddisfatte, ammonendo l’ospedale e augurando che casi del genere non debbano più ricorrere ad un’udienza.

Le restrizioni verranno applicate solo nel caso in cui una persona muore in circostanze sospette quando sarà necessaria l’approvazione del magistrato che si occupa delle cause e delle circostanze di morte.