diredonna network
logo
Stai leggendo: Divorzio Lario – Berlusconi. Come rifarsi economicamente sul marito marpione.

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

Cassidy, violentata a 13 anni suicida a 15: in questa lettera il suo ultimo desiderio

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Tenetevi forte: arriva il sequel di Love Actually

Traffico d'organi: il dramma dei bambini e dei profughi scomparsi nel nulla

25 lettere di (non) amore di uomini violenti alle proprie donne

Niente carcere per il 19enne stupratore. La pena: "Niente sesso fino al matrimonio"

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Divorzio Lario - Berlusconi. Come rifarsi economicamente sul marito marpione.

Un assegno di alimenti da 100mila euro al giorno. Possiamo forse dire che la signora Lario ha avuto la sua vendetta dopo tanto "ciarpame", come lei stessa definì i vizi del marito?

E’ di questi giorni, una notizia che ha sconvolto ulteriormente coloro che lottano da mesi contro le preoccupazioni lavorative. Veronica Lario, ex signora Berlusconi, sulla base di una sentenza emessa e depositata dal Tribunale di Milano, riceverà la bellezza di 100mila euro al giorno dall’ex consorte.

Una sentenza di divorzio depositata nell’iniziale silenzio, nella notte di Natale, che pone fine ad una disputa durata ben tre anni, e che distrugge il legame tra i due, con una separazione non consensuale. Trattasi di una soluzione atta a garantire alla signora Lario il medesimo tenore di vita di cui godeva nel corso del suo matrimonio con il cavaliere.

La Villa di Macherio, cui la signora Lario puntava, e che ha fatto spesso arenare la sentenza di separazione, resta al Cavaliere, così come il resto del patrimonio immobiliare. Il legame tra i due, che hanno generato anche tre figli, è durato quasi 30 anni, dal colpo di fulmine al teatro Manzoni del 1980, alla festa per i 18 anni di Noemi Letizia; cui Silvio Berlusconi prese parte, e ciò costrinse, la signora Lario a chiedere il divorzio.

Circa 30 anni di amore che han condotto l’ex attrice (all’anagrafe Miriam Raffaella Bartolini) in una love story felice, ma anche turbolenta, con uno degli uomini viventi più ricchi al mondo. Dopo la nascita dei figli, ed il matrimonio per pochi intimi, le comparsate della First Lady, divengono sempre più rare ed intervallate da biografie più o meno autorizzate, in cui Veronica, dichiara di non essere stata pienamente d’accordo con la scesa in campo del marito nel 1994.

Il grande amore, giunge al capolinea nel 2007, quando Veronica Lario, scrive una lettera a Repubblica, in cui chiede scuse ufficiali dal marito per i complimenti compiuti nei confronti di Mara Carfagna. Da quel giorno il declino, che porta alla goccia che fa traboccare il vaso: la partecipazione del Cavaliere alla festa di compleanno della 18enne Noemi Letizia.

L’annuncio ufficiale della separazione risale al 2009. Oggi, dopo tante controversie tra i rispettivi avvocati, si spera che la signora Lario, sia soddisfatta…e che possa anche investire un po’ dei suoi alimenti in beneficenza!