diredonna network
logo
Stai leggendo: Capodanno? Posto che vai tradizione che trovi!

Gloria, uccisa di botte a 23 anni dai parenti che la costringevano a prostituirsi

Gomma crepla: cos'è e come si usa

"Sex by surprise", subire violenza durante un rapporto sessuale consenziente

La lettera d'amore di Alain Delon al suo grande amore quando morì

Romy Schneider, il destino crudele dell'attrice che interpretò la principessa Sissi

Tutte pazze per la coperta unicorno di Primark

Oroscopo dal 21 al 27 settembre - Come sopravvivere alle stelle

Alessandra Martines: se l'amore non ha età la maternità neppure

L'amore per Mariangela Melato: "Ci siamo amati per tutta una vita, anche da lontano"

Nicole Kidman e quelle parole sull'abuso domestico

Capodanno? Posto che vai tradizione che trovi!

Il mondo è bello perché è vario, e di certo a Capodanno è più vario che mai!Facciamo un giro per il mondo e scopriamo le tradizioni più strane, sia mai che possano tornare utili per l’anno prossimo per fare qualcosa di “alternativo”
Il giorno più atteso dell’anno è passato.. di quale sto parlando? Ovviamente di Capodanno!

In ogni paese di festeggia in modo diverso, alcuni popoli lo celebrano addirittura in periodi differenti (basti pensare al capodanno cinese), ma posto che vai tradizione che trovi e quindi ecco a voi un bell’elenco di quelle più  strane che si possono trovare!

  • In Giappone si aspetta la mezzanotte facendo le pulizie di casa in onore di Toshigami, la divinità dell’anno nuovo
  • In Brasile invece l’anno nuovo lo si accoglie vestiti di bianco cavalcando le prime sette onde per ingraziarsi Yemanjà, il protettore dei mari e dei bambini
  • In Spagna l’abitudine tipica è quella di mangiare l’uva allo scoccare della mezzanotte: si preparano 12 acini e se inghiotte uno ad ogni rintocco dell’orologio
  • In Grecia gli ospiti invitati al cenone dell’ultimo dell’anno, una volta varcata la soglia di casa, devono rompere un melograno gettandolo a terra: più chicchi si spargeranno e più fortuna avranno i proprietari di casa.
  • In Russia il capodanno si festeggia addirittura due volte: il 31 dicembre secondo il calendario gregoriano e il 13 gennaio secondo quello giuliano.
  • In Messico è usanza per tutta la giornata accendere e spegnere un fuoco gettando tra le fiamme pietre, pestelli o mestoli di legno
  • In Germania i tedeschi trascorrono il capodanno agghindati e mascherati come fosse carnevale. Inoltre è tradizione versare il piombo nell’acqua fredda per conoscere il futuro (se il piombo diventa una palla è di buon auspicio)
  • In Estonia a capodanno si mangiano ben 7 pasti! L’usanza di mangiare così tante volte deriva dalla credenza che saziarsi porti prosperità e cibo abbondante per tutto l’anno. Inoltre il numero 7 non è scelto caso: la convinzione è che mangiare 7 pasti in un giorno significhi possedere la forza di sette uomini
  • Uno dei riti forse può macabri per festeggiare l’anno nuovo è in Cile, infatti alle ore 23 del 31 dicembre viene aperto il cimitero per permettere alle persone con le luci e le candele di raggiungere le tombe di famiglia in modo da passare davvero l’anno nuovo tutti insieme
  • In Danimarca è molto diffusa la tradizione di distruggere le stoviglie ogni fine d’anno. Sembrerebbe infatti che il numero di amici su cui si potrà contare nel nuovo anno sia direttamente proporzionale al totale dei piatti ridotti in frantumi.
  • A Singapore allo scoccare della mezzanotte vengono liberati dell’aria centinaia di migliaia di lanterne con i desideri per l’anno nuovo appesi

E se queste usanze sembrano un po’ troppo per voi, potete rimanere in Italia, ma anche qui bisogna rispettare rigorosamente la tradizione! E quindi via a lingerie nuova e rossa, lenticchie e cotechino e il primo pranzo dell’anno rigorosamente con i parenti (se riuscirete a svegliarvi per l’ora di pranzo è chiaro!)

E voi come avete passato il vostro Capodanno?